Blog

In God we Trump

di Davide De Lorenzi

La maggior parte dei cattolici americani ha votato per Donald Trump. Molti cattolici in Europa avrebbero votato per lui. In questi giorni da quotidiani o social media cattolici, anche alle nostre latitudini, si levano applausi e voci compiaciute, ad esempio per le citazioni bibliche dell’Inauguration day – cosa per altro abituale per un presidente americano, niente di nuovo.

La scuola: un cantiere sempre aperto

di Davide De Lorenzi In questi anni a livello nazionale e a livello cantonale si parla molto di scuola. Innanzitutto perché la scuola è un cantiere aperto su più fronti: basti pensare al concordato harmos, ai nuovi piani di studio, al progetto “la scuola che verrà”

Il vocabolario dell’amore

Di Davide De Lorenzi L’Amoris laetitia: il titolo è già un programma! Era un documento atteso ed eccolo poderoso, da avvicinare con calma e profondità. I temi dell’amore e della famiglia sono di grande rilevanza e urgenza nel nostro tempo e occorre ammettere che finora nella Chiesa si faceva fatica a mettersi d’accordo, tra varie frange ed estremismi da una parte e dall’altra.

Cosa mettere nelle urne il 28 febbraio?

I cittadini svizzeri sono chiamati a esprimersi su importanti oggetti: raddoppio del Gottardo, espulsione criminali stranieri, fine alle discriminazioni fiscali per le persone sposate, speculazione sulle derrate alimentari. In Ticino poi si vota anche sulla legge sull’apertura dei negozi.

17 obiettivi per cambiare il mondo

Lo scorso 22 gennaio si è svolta a Zurigo una conferenza promossa dalla Confederazione in cui è stata presentata l’Agenda 2030 per uno sviluppo sostenibile, promossa dall’ONU.

Madonna rossa ma non di sangue

Negli scorsi giorni una statua della Madonna di Lourdes è stata oggetto di un atto vandalico.

9'000 porte contro milioni di muri

L’uomo da sempre traccia confini. Confini di caccia, di terre, di città, confini nazioni, di terreni, di case, … Così facendo distinguiamo l’umanità in base a categorie stabilite dai vari muri che erigiamo, muri tra un dentro e un fuori, tra il “mio” e lo “straniero”, tra chi ce la fa e chi non ce la fa.

San Martino di Tours (vescovo del IV° secolo)

È uno dei gesti più famosi della storia. Un mantello diviso a metà dato a un povero infreddolito per strada. La vicenda - vera – è stata poi colorata dalla leggenda dell’ “estate di San Martino”. Sarà una leggenda… ma in realtà capita ogni volta che condividiamo il nostro mantello.

Ero forestiero e non mi avete ospitato

Gli svizzeri sono preoccupati in primis per il tema “asilo e profughi” (23%) e per quello dell’immigrazione (19%). È quanto emerso da un recente sondaggio svolto da Tamedia su un campione di 35'000 elettori, in occasione delle elezioni federali.
https://www.flickr.com/photos/8069051@N06/ (CC BY-SA 2.0)

Qualche riflessione sul manuale di educazione sessuale

Fa discutere in Ticino il “manuale di educazione all’affettività e alla sessualità” di ormai prossima pubblicazione: la Chiesa cattolica luganese attraverso il suo rappresentante si è distanziata da alcuni capitoli del testo in cui si affrontano temi delicati senza tener conto delle pluralità di opinioni, delle sensibilità delle famiglie e delle diverse visioni educative e morali.
https://www.flickr.com/photossesga

Davide De Lorenzi

Classe 1975, originario di Claro (TI) sono sposato e padre di due bimbi. Dopo gli studi universitari a Friborgo sono rientrato in Ticino, dove insegno storia geografia in una scuola media dal 2000.

Oltre a famiglia e lavoro sono appassionato di escursioni in montagna e con la mountain bike. Mi piace viaggiare, anche solo con la mente, e pensare. Spero di farlo anche scrivendo.

Im Blog von Davide De Lorenzi