Blog

Se brucia Notre Dame brucia una parte di noi

La cattedrale di Notre Dame in fiamme è un'immagine che non lascia indifferenti. In questi momenti ci sentiamo fragili perché i nostri simboli, la nostra identità, le nostre certezze vengono messi in discussione. Il paradosso è che l’incendio l'ha resa ancor di più una parte di noi.

Siamo meno padri di quanto vorremmo

"La solennità di San Giuseppe, definito dalla Chiesa protettore dei padri di famiglia e patrono della Chiesa universale, è un momento privilegiato per pensare ai padri": Davide De Lorenzi, uno degli autori dei nostri blog, ci accompagna nella riflessione sull'essere padri oggi e sulle paure alla base dell'attuale basso tasso di natalità.

Occorre girare il mare Mediterraneo

Il Mediterraneo? Un mondo unito con due rive che si specchiano, si attirano, si chiamano… Due sponde che in fondo nella storia sono state necessarie l’una all’altra, osmotiche anche se a volte in conflitto. Occorre dare il nostri aiuto per primi.

La Svizzera secondo Francesco

Il consigliere federale Alain Berset al termine dell’incontro ha chiesto al papa come lui vedesse il ruolo della Svizzera.
L'arrivo a Ginevra il 21 giugno 2018 di Papa Francesco.

La Svizzera secondo Francesco

C’è una pagina nella visita del papa a Ginevra che vale la pena rileggere: quella che riguarda la Svizzera.
L'arrivo a Ginevra il 21 giugno 2018 di Papa Francesco.

Non ci servono le vostre armi, abbiamo già le nostre

“Prendete i vostri libri, le vostre penne, sono la vostra arma più potente. Un bambino, un insegnante, un libro, una penna possono cambiare il mondo”.

Tempo di carnevale

Nella tradizione cristiana occidentale il periodo del carnevale era inquadrato – e ben tollerato – in un tempo ciclico che sull’arco dell’anno integrava l’alternarsi delle stagioni, il ritmo della vita agropastorale e le festività religiose con i periodi forti dell’Avvento e della Quaresima.

Non è solo Francesco

La primavera sboccia anche nella Chiesa, grazie al pontificato di Francesco. Papa Bergoglio è uno di questi fiori – sorprendente e geniale dono – ma non effimero, perché quanto sta avvenendo ha radici profondissime e prospettive ampie.

In God we Trump

di Davide De Lorenzi La maggior parte dei cattolici americani ha votato per Donald Trump. Molti cattolici in Europa avrebbero votato per lui. In questi giorni da quotidiani o social media cattolici, anche alle nostre latitudini, si levano applausi e voci compiaciute, ad esempio per le citazioni bibliche dell’Inauguration day – cosa per altro abituale per un presidente americano, niente di nuovo.

La scuola: un cantiere sempre aperto

di Davide De Lorenzi In questi anni a livello nazionale e a livello cantonale si parla molto di scuola. Innanzitutto perché la scuola è un cantiere aperto su più fronti: basti pensare al concordato harmos, ai nuovi piani di studio, al progetto “la scuola che verrà”

Davide De Lorenzi

Classe 1975, originario di Claro (TI) sono sposato e padre di due bimbi. Dopo gli studi universitari a Friborgo sono rientrato in Ticino, dove insegno storia geografia in una scuola media dal 2000.

Oltre a famiglia e lavoro sono appassionato di escursioni in montagna e con la mountain bike. Mi piace viaggiare, anche solo con la mente, e pensare. Spero di farlo anche scrivendo.

Im Blog von Davide De Lorenzi