Incontro presinodale a Lugano
Blog
Incontro presinodale a Lugano

I giovani chiedono di essere accompagnati con autenticità

Sabato scorso la Pastorale giovanile diocesana ha terminato, alla presenza di diversi giovani, gli incontri in previsione del Sinodo. Tante le idee emerse ma soprattutto un'esigenza di "equilibrio", per una Chiesa in uscita che non perda però la sua identità.

Quali sono i miei valori?

C’è qualcosa che ci manca per essere completi, non possiamo farcela da soli. Ma questa dipendenza e quest’umiltà ci rendono liberi e ci salvano. Imparare a fidarsi ed affidarsi è vera sapienza del cuore.

Cosa rappresenta Taizé?

Sempre più mi rendo conto che durante queste esperienze i giovani scoprono di volta in volta qualche tessera del mosaico in più che porterà alla individuazione della propria vocazione.

Voci dalle Dolomiti

VOLIAMO ALTO! Questo il titolo assegnato alla settimana sulle Dolomiti per sciatori e non proposta dalla Pastorale Giovanile diocesana. È il secondo anno di positiva e spirituale esperienza che i giovani che si sono messi in gioco sulle alte vette hanno potuto sperimentare.
https://www.flickr.com/photos/calliope/

La tecnologia porta solo vantaggi?

Sul fatto che la tecnologia sia il perno attorno al quale ruotano le vite dei giovani, non ci sono dubbi. Sembra che i nativi digitali non ne possano proprio fare a meno. Ma i giovani adulti cosa ne pensano?

I giovani, la grande questione dell'affettività e la Chiesa

Ebbene sì! Per il terzo anno consecutivo torna l’imperdibile appuntamento per scoprire l’affettività nell’identità cristiana legato al tema “vogliamoci bene”, promosso dalla Pastorale Giovanile e dall’Azione Cattolica. Si svolgerà sabato e domenica 28-29 ottobre alla casa La Montanina di Camperio.

La generazione touch

Una cosa è certa: siamo nel bel mezzo di un’inarrestabile rivoluzione storica. Il numero dei bambini che sanno navigare in internet supera il numero di quelli che sanno allacciarsi e scarpe.

Tutti a Taizé

Non dimenticatevi della ghiotta opportunità di quest’estate! Dopo anni di assenza è giunta l’ora di ripristinare la settimana intera a Taizé, dal 13 al 20 agosto!

VIDEO - Ascoltiamoli

Tra venerdì sera e domenica una cinquantina di giovani si sono ritrovati col vescovo Valerio per l’annuale ritiro spirituale fino a domenica pomeriggio. Si è trattato di un’occasione unica per vivere intensamente l’approfondimento della Parola di Dio, affascinati da essa e dalle spiegazioni di don Valerio.

Affettività, sesso e Chiesa: parola ai giovani

Queste testimonianze sono autentiche. Parlano e si mettono in gioco giovani fra i 17 ed i 24 anni, parlando di sé e del loro senso di bellezza, del loro approccio alla fede ed alla vita bella, quella piena. Buona visione e buon ascolto.

Don Rolando Leo

Sono nato il 14 giugno del 1969. Dopo gli studi liceali, fra il 1990 e il 2002, ho studiato geografia a Ginevra (mezza-licenza), poi lettere e filosofia a Friborgo (licenza) e teologia a Lugano (licenza). Ho conseguito un minimaster a Roma (UPS) in Teologia pastorale giovanile.

Sono presbitero dal 21 maggio del 2005. Dopo aver prestato servizio presso il liceo diocesano a Lucino per due anni come assistente prefetto per gli studenti interni, nel 2003 sono stato trasferito a Gordola da accolito per la pastorale giovanile parrocchiale, vicariale e per l’insegnamento nella scuola media. Frattanto, oltre che collaboratore e vicario, ero docente al liceo di Bellinzona.

Nel 2006 sono stato trasferito a Bellinzona dove risiedo tuttora, con il compito di collaboratore parrocchiale per la parrocchia delle Collegiata e docente in città in diversi ordini di scuola.

I miei incarichi diocesani sono come assistente scout e di Azione Cattolica Giovani, assistente diocesano di pastorale giovanile, attivo in diverse commissioni scolastiche, collaboratore esterno del Giornale del Popolo e dal 2008 direttore dell’Ufficio Insegnamento Religioso Scolastico. Sono anche presidente della CLCCT (comunità di lavoro delle chiese cristiane in Ticino) e membro del Forum Svizzero per il Dialogo interreligioso ed Interculturale.

La mia gioia è il lavoro con i giovani in vari ambiti.

Im Blog von Rolando Leo