«Hanno ucciso i nostri figli ma noi perdoniamo»

24.03.2019 – Ti raccontano storie tremende, ma dai loro occhi leggi la speranza. Lei, Ora Lafer Mintz, è israeliana; Layla al Sheikh, palestinese. Si sono incontrate tempo fa all'interno del Parents Circle – Families Forum (theparentscircle.org), un'associazione che mira a riunire sui territori palestinesi e israeliani persone chiamate a sopportare il dolore della perdita di un figlio a causa della guerra. A Lugano, su invito del Forum svizzero per il Dialogo interreligioso per la rassegna «Semi di pace», hanno raccontato la loro esperienza.

Israeliani e palestinesi: insieme per aiutarsi

07.03.2019 – Alla serata interviene la responsabile di un'organizzazione pacifista composta da famiglie israeliane e palestinesi vittime del conflitto.

Giovani israeliani e palestinesi insieme nel nome di San Giovanni Paolo II

23.02.2019 – È un approccio che sa abbracciare tutti i problemi della società palestinese quello dei Francescani in Terra Santa, dove sono presenti da oltre 800 anni. Padre Ibrahim Faltas, francescano di origini egiziane, invitato a testimoniare durante la festa della Missione Cattolica di Lingua Italiana nel Canton Lucerna, è nostro interlocutore privilegiato, per raccontarci tutto questo.

Morto Amos Oz, scrittore israeliano più tradotto al mondo

28.12.2018 – Scrittore e saggista, Oz fu tra le prime personalità pubbliche a sostenere la «soluzione dei due Stati» per porre fine al conflitto israelo-palestinese. «Il suo era un pacifismo pragmatico e la sua idea di pace non morirà» dice l'ebraista Matteo Corradini.

Papa Francesco riceve il 3 dicembre il presidente palestinese Abu Mazen

30.11.2018 – Il consigliere per gli affari diplomatici, al-Khalidi: Abbas chiederà al Pontefice di «pregare per la pace in Medio Oriente».

100 mila dollari ai profughi palestinesi da parte del Papa

30.06.2018 – L’annuncio dell’osservatore permanente della Santa Sede all’Onu, Bernardito Auza, durante la conferenza dell’Unrwa: «Auspichiamo per loro una soluzione equa e duratura».

Gaza, dalle violenze israelo-palestinesi una crisi sanitaria «senza precedenti»

04.06.2018 – Il numero dei feriti ha superato quello della guerra del 2014. La maggior parte dei feriti avrà conseguenze per tutta la vita. Preoccupazione per la nuova manifestazione indetta per il 5 giugno.

Gaza, ›Giornata della Terra’ e il diritto al ritorno dei profughi

30.03.2018 – Decine di migliaia di residenti della Striscia marceranno fino al confine. La protesta sarà pacifica e la prima di una serie che continuerà fino al 15 maggio. Israele rafforza le misure di sicurezza: 100 cecchini in più, con l’ordine di sparare a chi cerca di attraversare il confine. Israele stringe le maglie in vista della Pasqua ebraica: nessun permesso rilasciato ai cristiani di Gaza.

La conferenza a Roma per i profughi palestinesi, promessi altri 100 milioni di dollari

15.03.2018 – Ma il deficit ammonta a 446 milioni. L’agenzia Onu nella «peggiore crisi finanziaria della sua storia»«» rischia di chiudere numerosi servizi essenziali. I fondi drasticamente ridotti per la decisione degli Usa di trattenere i finanziamenti. Il rischio di «spingere le sofferenze in direzioni disastrose e imprevedibili»«».

Gli Usa tagliano i fondi all’agenzia Onu per i rifugiati palestinesi

18.01.2018 – Congelati 65 milioni di dollari. Appello del commissario generale: «La più drammatica crisi finanziaria nella storia dell’Unrwa»«». L’Unrwa si occupa dei profughi, in particolare a Gaza. Gli Stati Uniti sono il primo finanziatore. Tensioni fra Abbas e Trump dopo il riconoscimento di Gerusalemme come capitale d’Israele.

Tags

Tags