Dal boss alla miss, nel volume «Inatteso»«» le testimonianze che provocano i giovani

29.05.2018 – Trentacinque storie di vocazioni e missioni, tra cui Nek, miss Germania 2006, Torsten Hartun, don Xhuli, nel libro di don Arturo Cattaneo con prefazione di Fisichella.

Ricostruite le fattezze dell'uomo della Sindone/GdP.ch

28.03.2018 – La rappresentazione 3D è stata realizzata da un artista a partire dagli studi di un professore dell’Università di Padova, studioso della reliquia.

Il Papa all’Udienza generale: non snaturiamo il Natale, Gesù è il vero dono

27.12.2017 – Specialmente in Europa, nota il Papa, si tende ad eliminare dalla festa ogni riferimento alla nascita di Gesù. Ma in realtà, spiega, senza Gesù non c’è Natale.

Natale a Betlemme, Pizzaballa: «La via dei piccoli»«»

26.12.2017 – L'omelia dell'Amministratore apostolico del Patriarcato latino: «Chiesa di Terra Santa, non farti spaventare da povertà e insicurezza. La strada di Dio non è quella della forza».

Il Papa la notte di Natale: nel Bambino abbracciamo chi non ha posto

25.12.2017 – Nell’omelia della celebrazione eucaristica in San Pietro, Papa Francesco ha ricordato che la Buona Notizia è arrivata prima ai pastori, considerati «pagani, peccatori e stranieri»«», e la fede di questa notte ci spinge ad una nuova «immaginazione della carit໫», a relazioni in cui nessuno si senta forestiero, senza un posto in questa terra.

Dio si è «vendicato» della morte/GdP.ch

02.11.2017 – Don Pierangelo Regazzi spiega che è per questo motivo che oggi, 2 novembre, la Chiesa celebra la festa dei morti. «Sì, perché proprio di festa bisogna parlare».

Papa Francesco: Gesù non lascia nessuno nel bisogno

17.08.2016 – Al centro della catechesi di Papa Francesco il miracolo della moltiplicazione dei pani e dei pesci da parte di Gesù, a conclusione del quale «tutti si sono saziati»: «Quando Gesù ci perdona i peccati, ci abbraccia, ci ama, mai fa a metà: tutto! Gesù riempie il nostro cuore e la nostra vita del suo perdono, del suo amore, della sua compassione».

Giovani nepalesi: Dopo la Gmg siamo pronti ad annunciare Gesù a tutti

12.08.2016 – Alcuni ragazzi raccontano del segno che le giornate di Cracovia hanno lasciato nella loro vite. Dilip Singh afferma: «Essere cattolici non significa soltanto andare a messa la domenica e pregare, ma è un impegno a condividere con gli altri l’importanza di Dio»«». Robin Shrestha, volontaria Caritas: «Dopo anni di promesse, la gioventù nepalese è pronta a passare all’azione»«».

Tags

Tags