Francesco: le nostre vocazioni hanno radici nella terra e cuore nel cielo

22.01.2018 – Dopo la visita alla Cattedrale di Trujillo, e deposti i fiori ai piedi della Vergine, il Papa raggiunge il ›Colegio Seminario’ e a sacerdoti, religiosi e soprattutto ai seminaristi dice: «Le nostre vocazioni avranno sempre quella duplice dimensione, radici nella terra e cuore nel cielo. Quando manca una di queste due, la nostra vita poco a poco marcisce»«».

Josim Murmu, da un villaggio al 100% tribale: papa Francesco mi farà sacerdote

29.11.2017 – Il diacono verrà ordinato il primo dicembre, insieme ad altri 15. La sua conversione ha spinto al battesimo la famiglia e tutto il villaggio abitato da animisti con influenze indù. «Dentro di me arde la fiamma di Cristo»«». «Amerò la mia gente, poveri e disabili, cristiani e musulmani.

Ieri giornata Giornata Pro Orantibus

22.11.2017 – La Chiesa ha celebrato ieri la giornata «Pro Orantibus»«» dedicata alle religiose e ai religiosi di vita claustrale.

Da quell’inferno la grazia del sacerdozio/Gdp.ch

17.09.2017 – Tom Colucci, pompiere dell’11 settembre, oggi prete a New York. Il primo incarico: la messa per il 15simo anniversario dell'attentato.

Eremita in Svizzera: un ex agente ci prova/GdP.ch

21.08.2017 – La storia di Micheal Daum, ex poliziotto tedesco, che si è ritirato nell’ottobre 2016 nell’antico eremitaggio di Santa Verena, a nord di Soletta.

Nella vita cristiana. L’urgenza delle vocazioni femminili

07.06.2017 – Sono sotto gli occhi di tutti le conseguenze del forte calo di vocazioni sacerdotali che caratterizza l’età contemporanea. Un calo che si spiega in modo evidente non solo con la crescente ondata di secolarizzazione che ha attraversato i paesi industrializzati e ora arriva anche in quelli del terzo mondo, ma anche con la crisi demografica.

Fuori dal grande anonimato

02.02.2017 – «Mi hai chiamato, hai gridato, e hai vinto la mia sordità. Hai mandato bagliori, hai brillato, e hai dissipato la mia cecità. Hai diffuso la tua fragranza, io l’ho respirata, e ora anelo a te. Ti ho assaporato, e ho fame e sete. Mi hai toccato, e aspiro ardentemente alla tua pace» (Confessioni, X).

Il discernimento nel quotidiano: audacia e concretezza

13.01.2017 – Di Manuela Masone Una delle cose più difficili da imparare nella vita cristiana e nella vita tout court è il discernimento e cioè l’arte di scegliere ciò che mi permette di realizzarmi all’interno di un progetto più grande.

Tags

Tags