In Venezuela le Nazioni Unite denunciano violazione dei diritti umani

25.06.2018 – Una situazione drammatica, quella dipinta dal Rapporto, che denuncia lo stato in cui vive da tempo il Paese.

I vescovi del Cile dal Papa con dolore e vergogna

15.05.2018 – I vescovi del Cile ribadiscono che la richiesta di perdono deve essere realmente riparatrice.

Parolin: il giudice non dimentichi mai che di fronte a lui c’è un uomo

05.02.2018 – Nella Messa per l'apertura dell'Anno giudiziario vaticano, il card. Parolin ha sottolineato la necessità di superare il legalismo nella ricerca della giustizia e della verità.

Congo: Card. Monsengwo condanna la repressione

04.01.2018 – In una dichiarazione il cardinale arcivescovo di Kinshasa, Laurent Monsengwo, denuncia le repressioni violente delle manifestazioni pacifiche nella Repubblica Democratica del Congo.

Restituire l'uomo all'uomo

14.11.2017 – Anima. Ho capito che ci vuole anima per fare un mestiere, fosse anche quello difficile e controverso di «giudicare»«» come un magistrato e costringere una persona a scontare una pena.

Martire della giustizia contro gli usurai/GdP.ch

05.11.2017 – IL PERSONAGGIO – Ieri, sabato 4 novembre, una coraggiosa religiosa diventata troppo scomoda per tanti, suor Rani Maria, è stata beatificata in India.

Giudici e avvocatesse del mondo in Vaticano per un summit su criminalità e tratta umana

03.11.2017 – Circa 70 donne impegnate per la legalità nei cinque continenti il 9-10 novembre nella Casina Pio IV. Tra queste l’argentina Alejandra Gils Carbó, dimessa dopo una campagna del governo, e Luisa Ortega, esiliata dal Venezuela per essersi opposta a Maduro.

Che cos'è la giustizia riparativa? Conferenza

24.10.2017 – L'evento, promosso dal Rinnovamento nello Spirito, si terrà sabato prossimo, 28 ottobre, alle 20:30, a Lugano presso l'Auditorio USI.

I (quasi) 50 anni del Pontificio Consiglio Giustizia e Pace

26.01.2017 – Istituito dal beato Paolo VI, il Dicastero lascia un’eredità rilevante per la vita della Chiesa post conciliare. Le critiche e opposizioni in questi anni.

Giovedì Asia Bibi sarà processata

10.10.2016 – Asia Bibi è in carcere in Pakistan da 2662 giorni con l'accusa di blasfemia contro l'Islam. Ormai è uno dei simboli della (mancata) libertà religiosa del mondo. Madre di cinque figli (di cui uno disabile) cattolica, arrestata il 19 giugno 2009 nel suo villaggio di Ittanwali nella regione del Punjab. L'accusa, aver offeso il profeta Maommetto e aver bevuto a una fontana del villaggio riservata alle donne musulmane.

Tags

Tags