Reintrodurre la pena di morte, prossimo obiettivo della repressione scatenata da Erdogan

19.07.2016 – A più riprese «il sultano»«» ha detto che la pena capitale tornerà «se il popolo lo chiede»«». Anche se il presidente turco nega di voler approfittare della situazione, sembra essere senza fine l’ondata di arresti che sta colpendo, oltre a migliaia di militari e agenti di polizia, generali e giudici. A tale proposito, esperti del Consiglio d’Europa ieri hanno affermato che «arresti e deferimenti in massa di giudici non sono un mezzo accettabile per restaurare la democrazia»«».

Il golpe fallito e il potere di Erdogan: l’inizio di una tragedia

19.07.2016 – Nuove manifestazioni pro-Erdogan a Istanbul e Ankara. L’esile tentativo di rovesciare il regime non era appoggiato dallo Stato maggiore. Aumentano gli arresti e la possibilità di introduzione della pena di morte. La democrazia turca minacciata dal secolarismo kemalista e dall’islamismo fondamentalista.

Tags

Tags