Sacerdote irakeno: per cristiani di Mosul va peggio di quando arrivò l’Isis

14.11.2017 – Gli scontri arabo-curdi e sunniti-sciiti ostacolano il rientro dei profughi. Alto il pericolo di nuove violenze, le famiglie trascorrono la notte in macchina e i bambini sono traumatizzati. P. Samir: gravi problemi economici, mancano cibo e kerosene, mentre governi e Ong hanno sospeso gli aiuti. Serve «un miracolo»«».

Centinaia di famiglie tornano a Raqqa dopo la cacciata dell'Isis

08.11.2017 – Sono iniziate le operazioni di rientro nella ex roccaforte jihadista in Siria. La prima fase riguarda il distretto orientale di Al-Meshleb, ripulito dagli esplosivi lasciati dai miliziani. Continuano i lavori di bonifica di case e terreni. Nei giorni scorsi morti diversi civili a causa dello scoppio di ordigni.

Sacerdote irakeno: la ›sconfitta militare’ dell’Isis non cancella la minaccia jihadista

06.11.2017 – Con la battaglia di Al-Qaim lo Stato islamico ha perso l’ultimo bastione nel Paese. Onu: a Mosul i jihadisti hanno massacrato centinaia di civili. P. Samir: Serve una lotta culturale, politica ed economica, in caso contrario Daesh tornerà «con un nuovo volto»«». Le tensioni fra Erbil e Baghdad hanno fatto svanire la gioia per la sconfitta dell’Isis. 

Astana, settimo round: conflitto siriano, questioni militari e umanitarie

01.11.2017 – La due giorni di incontri si è aperta ieri e si svolge a porte chiuse. Strappata Raqqa all’Isis, ora la priorità è riservata al cammino di riconciliazione e al processo di pace. La crisi siriana può essere risolta solo «attraverso un processo politico»«». Il 28 novembre a Ginevra nuovo round di negoziati Onu. 

Jakarta approva la legge contro le organizzazioni islamiste

31.10.2017 – La misura permette al governo di mettere al bando le organizzazioni che minacciano l’unità del Paese. Tra gli obiettivi del decreto c'è Hizbut Tahir Indonesia (Hti), gruppo che promuove sharia e califfato. Le proteste degli estremisti.

L’arcivescovo di Tunisi: carceri e disagio terreno fertile per l’Isis

27.10.2017 – Parla monsignor Ilario Antoniazzi: i foreign fighters? C’è il rischio indottrinamento nelle prigioni; l’origine dei problemi non è in Tunisia, ma nei paesi da cui arrivano i migranti.

Liberata Marawi, dopo cinque mesi di scontri

19.10.2017 – L'occupazione islamista, durata 148 giorni. Uccise più di 1.000 persone, in gran parte ribelli. Le operazioni a Marawi sono costate 5 miliardi di pesos (95 milioni di euro circa). I timori per le infiltrazioni terroristiche nell’isola di Mindanao.

Raqqa libera dall'Is dopo mesi di violenze e distruzione totale

18.10.2017 – E’ ufficiale ormai la notizia circolata sin dalle prime ore di ieri: la città di Raqqa nel nordest della Siria, roccaforte dell'organizzazione del sedicente  Stato islamico, è stata interamente riconquistata dalle Forze democratiche della Siria (Fds), coalizione curdo-araba appoggiata dalla Coalizione internazionale a guida statunitense.

Siria: forze curdo-arabe, fasi finali della battaglia a Raqqa

16.10.2017 – In Siria, prosegue l’offensiva per liberare la città di Raqqa dalla presenza del sedicente Stato islamico (Is). Secondo il portavoce delle Forze democratiche siriane (Fds), l’alleanza curdo-araba appoggiata dagli Stati Uniti, la battaglia sarebbe nella sua fase finale.

I vescovi di Aleppo rapiti non sono nelle mani dell’Isis

30.08.2017 – Il leader Nasrallah racconta che nelle trattative sulla resa dei miliziani sulle montagne tra Libano e Siria si è parlato anche della sorte dei due presuli, scomparsi dall’aprile 2013.

Tags

Tags