Internazionale

Burkina Faso: attacco in una chiesa, 14 morti

Almeno 14 persone sono morte e altre sono rimaste ferite nell’attacco a una chiesa protestante in Burkina Faso, durante una funzione religiosa. Tra le vittime vi sarebbero anche diversi bambini. Lo riportano media internazionali. L’attacco è avvenuto domenica 1° dicembre a Foutouri, un’area già teatro di aggressioni da parte di gruppi terroristi legati ad al Qaeda e all’Isis.

«Una chiesa protestante è stata attaccata ad Hantoukoura, nel dipartimento di Fouturi, vicino alla frontiera con il Niger – riferisce il governatorato della regione di Fada N’Gourma in una nota – intorno a mezzogiorno, causando 14 morti e numerosi feriti». Secondo altre fonti l’attacco sarebbe stato sferrato da una decina di uomini armati che hanno preso di mira anche il celebrante, oltre a diversi bambini presenti alla funzione. Subito dopo le forze di sicurezza hanno lanciato una caccia all’uomo per individuare i membri del commando, fuggiti in motocicletta.

Gli attacchi attribuiti a gruppi jihadisti contro chiese cristiane o chierici sono sempre più frequenti in Burkina Faso, povero Paese del Sahel in Africa occidentale. Il 26 maggio, 4 fedeli sono stati uccisi in un attacco contro una chiesa cattolica a Toulfe,  e il 13 maggio altri 4 cattolici erano stati uccisi durante una processione religiosa in onore della Vergine Maria a Zimtenga. Il giorno prima, 6 persone, tra cui un sacerdote, erano state uccise durante una messa in una chiesa cattolica a Dablo, mentre il 29 aprile 6 persone erano state uccise nell’attacco a una chiesa protestante a Silgadji. Ma gli jihadisti, da quando sono iniziati gli attacchi quattro anni fa, hanno anche assassinato diversi imam.

Agenzie/red

2 Dicembre 2019 | 10:31
Condividere questo articolo!

En relation