Ticino

Assemblea UFCT: a Carmen Pronini conferita la presidenza onoraria

È stata l’assemblea della «ripartenza», quella che l’Unione femminile cattolica ticinese (UFCT) ha tenuto sabato 12 giugno, all’Angolo d’Incontro di Giubiasco. Preceduta dalla presentazione del libro dedicato ai cento anni dell’UFCT: «Donne che hanno fatto l’unione», Dadò Edizioni, da parte del suo autore Luigi Maffezzoli. L’assemblea – davanti ad una ventina di socie – aveva un nutrito numero di argomenti all’ordine del giorno. Uno di questi, la costituzione di un nuovo comitato, dopo le dimissioni di Beatrice Brenni che ha ricoperto il ruolo di vice-presidente dal 2013 al 2020. In comitato ci sono ora, accanto alla presidente Corinne Zaugg e alla cassiera Liliana Manea di Mendrisio, Anna Grandi di Vacallo e Rita Bertoldo di Lugaggia. «È stato un anno, questo della pandemia» ha detto Corinne Zaugg, «dove la parola d’ordine è stata: «alleanza»». In questo anno tutto particolare l’UFCT è infatti entrata a far parte della Rete laudato si’, della Federazione delle Associazioni Femminili del Ticino (FAFT plus) e ha stretto i legami con il Frauenbund (Lega delle donne cattoliche svizzere). Tra gli appuntamenti da mettere in calendario per il prossimo anno associativo: un pellegrinaggio al Flueli-Ranft, sulle orme di Dorothee Wyss, moglie di San Nicolao della Flue. Spostata lo scorso anno a causa della pandemia, la festa per i 100 anni dalla fondazione dell’associazione, si terrà domenica 29 agosto alla Montanina di Camperio, a conclusione di un fine settimana di formazione, promosso dall’Azione Cattolica ed aperto a tutti. Alla fine dell’assemblea c’è stato anche un momento di festa: Carmen Pronini, storica presidente dell’UFCT dal 1988 al 2010 e unica ticinese a partecipare nel 1987al Sinodo dei vescovi sul laicato in Vaticano, è stata proposta quale presidente onoraria. L’assemblea l’ha accolta con entusiasmo. (red)

29 Giugno 2021 | 18:34
Condividere questo articolo!