Veduta di Istanbul
dal Mondo
Veduta di Istanbul

Turchia: al via i lavori di costruzione della prima chiesa dal 1923

10.01.2019, 06:30 / redazionecatt

I lavori per l’edificazione di quella che diventerà la prima chiesa costruita ex novo nella Repubblica di Turchia inizieranno entro il prossimo febbraio. Così ha annunciato martedì 8 gennaio Bulent Kerimoglu, sindaco di Bakirkoy, il distretto di Istanbul dove sorgerà la nuova chiesa.  I lavori di costruzione dovrebbero durare al massimo due anni. La nuova chiesa, la prima costruita nel Paese dal 1923 ad oggi, sorgerà nel quartiere Yesilkoy a Bakirkoy, in un’area non lontana dall’aeroporto internazionale Ataturk, e potrà ospitare più di 700 fedeli.
Negli ultimi anni, si sono manifestati a più riprese segnali di attenzione della dirigenza politica turca nei confronti delle comunità cristiane siriache, tanto da far parlare osservatori e commentatori dell’esistenza di un “piano turco” volto a riproporre la Turchia come nuova “homeland” per i tanti cristiani siri residenti in Siria e in Europa, e i cui avi erano stanziati in territorio turco. Nei primi anni del conflitto siriano, le autorità turche avevano predisposto a Mydiat (da secoli centro di un’enclave cristiano-siriaca nella provincia di Mardin) un campo profughi riservato ai cristiani siri, in grado di ospitare 4mila rifugiati. Attualmente, sono circa 25mila i cristiani siri che vivono in Turchia, concentrati in maggioranza nei sobborghi di Istanbul. Molti di loro risiedono proprio nelle aree adiacenti al luogo dove sorgerà la nuova chiesa.

fonte: fides/agenziasir/red

Chiesa Eritrea: digiuno e preghiera per la chiusura degli ospedali cattolici

25.06.2019

Un invito al digiuno e alla preghiera. É quello contenuto in una lettera indirizzata a tutti i fedeli della Chiesa cattolica dell’Eritrea dall’arcivescovo di Asmara, Abune Mengesteab Tesfamariam. “I problemi che stiamo affrontando – afferma - devono fortificarci, più che indebolirci”.

Nasce il nuovo pellegrinaggio europeo “Romea Strata”

25.06.2019

Si tratta di un cammino europeo che dal Baltico arriva a Roma, attraversando Polonia, Repubblica Ceca, Austria e Italia. Il progetto è stato ideato da don Raimondo Sinibaldi, direttore della Fondazione Homo Viator San Teobaldo.

Unicef: in aumento i bambini e i giovani migranti registrati in Messico

25.06.2019

“Circa 15.500 bambini e giovani migranti sono stati registrati dalle autorità messicane per la migrazione nei primi quattro mesi dell'anno, 130 al giorno, secondo le ultime stime dell'Istituto Nazionale per le Migrazioni. Questa cifra rappresenta un aumento di oltre il 50% rispetto allo stesso periodo dell'anno scorso”, lo dichiara Henrietta Fore, Direttore generale dell'Unicef.