Internazionale

Contro «la piaga degli abusi domestici», in Irlanda scende in campo la Conferenza episcopale

Contro «la piaga degli abusi domestici» in Irlanda, scende in campo la Conferenza episcopale lanciando una campagna di sensibilizzazione su questa problematica, nel contesto dell’edizione 2019 della Giornata per la vita, che si è svolta ieri in tutte le parrocchie irlandesi.

In particolare i vescovi hanno pubblicato un messaggio pastorale incentrato sulla «risposta della Chiesa» a questa piaga e la storia di Laura, una donna, madre di tre figli e già nonna, che per lunghi anni ha subito violenze di ogni genere dal marito. «Una donna su quattro e circa un uomo su sei sono vittime di abusi domestici durante la loro vita», riferisce il sito dei vescovi; nove donne su dieci, uccise in Irlanda, sono uccise da un uomo a loro noto. Comportamenti pericolosi presenti nelle relazioni violente sono troppo spesso sottovalutati, il che può mettere le donne a rischio di gravi violenze, fino all’omicidio.

«La violenza di questo tipo non dovrebbe mai essere tollerata o giustificata. È un’offesa alla dignità della persona umana», scrivono i vescovi. «È tempo di cominciare a parlarne e ad agire» nelle parrocchie, scuole e comunità cattoliche, per «aiutare chi soffre a causa di violenze domestiche»: perché «saper osservare e cogliere i segnali» può fare la differenza nella vita delle persone.

Agenzie

7 Ottobre 2019 | 14:38
donne (86), Irlanda (32), violenza (35)
Condividere questo articolo!