Ticino

Cerimonia di inaugurazione ufficiale della nuova Scuola Media Parsifal

Dopo l’avvio delle attività scolastiche già avvenuto con successo in aprile di quest’anno, sabato 11 settembre si è svolta la cerimonia ufficiale d’inaugurazione della nuova Scuola Media Parsifal che accoglie i suoi oltre 160 allievi in una nuova sede più grande rispetto alla precedente di Sorengo, che soddisfa esigenze massime in termini di qualità, comfort ed energia. La cerimonia istituzionale è avvenuta alla presenza del Direttore del Dipartimento educazione, cultura e sport (DECS) Manuele Bertoli e del municipale della Città di Lugano Roberto Badaracco.

Luca Botturi, Presidente della Fondazione San Benedetto e Fausto Leidi membro dell’Associazione San Benedetto, hanno sottolineato l’importanza di questo momento nella storia più che trentennale delle Scuole San Benedetto, che con il completamento del progetto iniziato nel 2019, realizza l’unificazione dell’attività didattica delle sue tre scuole parificate in un’unica sede nel Nuovo Quartiere Cornaredo, sul terreno di Porza. Grazie alla motivazione di tutti e alla partnership con il gruppo Artisa, i ritardi e le incertezze dovute alla pandemia non sono riusciti a frenare il completamento dell’opera che è avvenuto nel pieno rispetto dei tempi previsti.

Il nuovo edificio della scuola Media Parsifal accoglie otto aule di classe cinque aule speciali, un’aula magna polifunzionale, una biblioteca con sala di lettura e un’ampia palestra dotata di moderne attrezzature sportive. All’esterno si trova un campo di calcetto e uno spazio giochi per la scuola dell’infanzia. Diversi sono gli spazi modulari per lavori a piccolo gruppo, e tutta la scuola è dotata di wifi e dotata di impianti audiovisivi di ultima generazione nelle aule, che si affiancano alle tradizionali lavagne.

«Crediamo che una scuola così abbia un valore sociale e sia un fattore positivo per la popolazione, non solo per chi la frequenta. Una scuola aperta a tutti che propone un cammino educativo fondato sulla centralità e unicità della persona, la positività del mondo e l’apertura all’incontro.» Ha commentato Luca Botturi.

Il gruppo di lavoro di Artisa, seguito dall’architetto Saurwein, dall’ingegner Solcà e assistito dalla società d’ingegneria Evolve, ha pensato un edificio che non vuole essere solo un contenitore di attività didattiche, ma una scuola media capace di educare i propri studenti a un modo di abitare sostenibile, rispondendo a criteri di economia, società e ambiente. Per tali ragioni è avvenuta la consegnata da parte del direttore dell’Agenzia Minergie della Svizzera italiana Milton Generelli della targa che attesta la prima scuola media privata certificata Minergie P in Ticino. Un elevato standard di efficienza energetica di cui beneficeranno il personale e gli allievi e che si realizza grazie alla produzione di energia con pannelli solari, il teleriscaldamento, la presenza della ventilazione controllata, il raffrescamento estivo.

Soddisfatto per il risultato raggiunto, il direttore della Parsifal Eugenio Bonetti ha confermato l’impegno dell’istituto e di tutto il corpo docente per offrire e garantire un servizio sempre più di valore alla comunità, «consapevoli – ha precisato – che l’età della scuola media segna un momento di grande passaggio per gli allievi, che entrano bambini ed escono ragazzi, e che vanno accompagnati verso quello che sarà il loro futuro di studi e professionale«.

La giornata di festeggiamenti si è conclusa nel pomeriggio con la celebrazione della Messa da parte di S. E. il Vescovo Valerio Lazzari nel cortile del nuovo campus alla presenza di oltre 400 persone.


VIDEO DELLA COSTRUZIONE DEL NUOVO EDIFICIO DELLE SCUOLE SAN BENEDETTO

13 Settembre 2021 | 12:33
Condividere questo articolo!