dal Mondo

Burkina Faso: attacco a una chiesa. Sei morti tra cui un pastore

29.04.2019, 15:30 / guggiarisilvia

Almeno sei persone, tra cui un prete, sono state uccise nell’attacco a una chiesa protestante a Silgadji, a 60 chilometri da Djibo, capoluogo della provincia di Soum nel nord del Burkina Faso. Lo riferiscono fonti di sicurezza. «Uomini armati non identificati hanno attaccato la chiesa protestante di Silgadji uccidendo alcuni fedeli e il prete, e almeno altri due sono scomparsi», ha spiegato la fonte. Oltre al religioso sono stati uccisi i due figli e tre fedeli. Gli assalitori sono arrivati a bordo di moto e sarebbero poi fuggiti verso il Mali.

Nel Burkina Faso si moltiplicano gli attacchi contro le comunità cristiane. Il vescovo ricorda inoltre che venerdì 5 aprile presso un villaggio della diocesi, durante la celebrazione della Via Crucis, alcuni uomini armati erano entrati nella chiesa cattolica e dopo aver separato gli uomini da donne e bambini, hanno ucciso quattro fedeli che avevano tentato la fuga. «Prima di andarsene i banditi hanno saccheggiato il villaggio», riferisce. Tra domenica 31 marzo e martedì 2 aprile, inoltre, almeno 62 persone hanno perso la vita nei pressi di Arbinda, nel nord del Burkina Faso, al confine con il Mali, in un attacco jihadista seguito da scontri inter comunitari.

Il Burkina Faso dal 2015 è alle prese con attacchi degli Ansaroul Islam, del Gruppo di sostegno all’islam e ai musulmani (Gsim, alleato di al-Qaida) e di altre formazioni jihadiste minori. La minaccia estremista si è spostata dalla regione settentrionale del Sahel, patria del predicatore radicalizzato Ibrahim Malam Dicko, a quella orientale al confine col Niger. Uno stato di emergenza è stato imposto in circa la metà del Paese, uno dei più poveri al mondo e confinante anche col Mali, anch’esso alle prese con il terrorismo jihadista.

Agenzie/redazione

Il Cardinale australiano George Pell.

La corte australiana respinge il ricorso in appello del cardinale Pell

21.08.2019

La Corte Suprema di Victoria, in Australia, ha confermato la sentenza di condanna resa nota a febbraio nel processo in primo grado per abusi sessuali su minori. I legali del porporato dispongono di 28 giorni per presentare l’ultimo ricorso possibile. La Sala Stampa vaticana sottolinea, in un comunicato, che la Santa Sede conferma la vicinanza alle vittime di abusi sessuali e l’impegno a perseguire i membri del clero che ne siano responsabili.

La nave ospedale dedicata a Papa Francesco.

Lettera del Papa per l'arrivo a Belem della Nave Ospedale sul Rio delle Amazzoni

19.08.2019

Papa Francesco scrive una lettera per salutare l’arrivo della Nave Ospedale che porta il suo nome, a Belem, capitale dello Stato del Pará, nel nord del Brasile. Si tratta del più completo ospedale fluviale del Paese che offrirà cure sanitarie, ricovero e prevenzione a 700 mila abitanti lungo il Rio delle Amazzoni, portando loro anche la Parola di Dio.

Madagascar, i libri delle Figlie di San Paolo per superare la povertà

16.08.2019

Le Figlie di San Paolo offrono una risposta culturale alla crisi valoriale e materiale che attraversa l’isola dell’Oceano Indiano.