Francesco: Vangelo si annuncia con umiltà, non con il potere

25.04.2017 – L’annuncio del Vangelo va fatto con umiltà, vincendo la tentazione della superbia. E’ l’esortazione di Francesco alla Messa mattutina a Casa Santa Marta – nell’odierna festa di San Marco evangelista – alla quale hanno preso parte anche i cardinali consiglieri del C9.

Papa: lo Spirito rende liberi, no a compromessi e rigidità

24.04.2017 – Non dimenticarsi mai che la nostra fede è concreta e rifiuta compromessi e idealizzazioni. Così Papa Francesco nella Messa mattutina a Casa Santa Marta, alla quale hanno preso parte anche i cardinali consiglieri del C9 che da oggi al 26 aprile si riuniscono con il Santo Padre.

Papa: fermiamoci un po' per scoprire l'amore di Dio nella nostra storia

06.04.2017 – Dio è sempre fedele alla sua alleanza: è stato fedele con Abramo e alla salvezza promessa in suo Figlio Gesù. Francesco esorta a fermarsi oggi, per dieci minuti, e pensare alla propria storia per scoprire la bellezza dell’amore di Dio, anche nelle prove.

Papa: Gesù è pienezza della legge

03.04.2017 – Gesù, che giudica «con misericordia»«», è la «pienezza»«» della legge. Così Papa Francesco nella consueta Messa mattutina a Casa Santa Marta, invitando a non giudicare «nel cuore gli altri»«» ma a perdonare.

Francesco: Dio piange per noi se ci allontaniamo dal suo amore

30.03.2017 – Guardiamoci dall’inseguire fantasie e falsi idoli, solo Dio ci ama come un padre e ci attende sempre. Il Pontefice, commentando la Prima Lettura tratta dal Libro dell’Esodo, ha messo l’accento sull’amore di Dio per il suo popolo, nonostante l’infedeltà di quest’ultimo.

Papa: fede è andare avanti con la vita che si ha, l'accidia paralizza

28.03.2017 – Credere in Gesù è prendere la vita così com’è e andare avanti con gioia, senza lamentele, senza lasciarsi paralizzare dal brutto peccato dell’accidia: è quanto ha detto il Papa nella Messa del mattino a Casa Santa Marta.

Francesco: siamo «cattolici atei»«» se abbiamo il cuore duro

23.03.2017 – Ascoltare la Parola di Dio per evitare il rischio che il cuore si indurisca. Il Papa ha sottolineato che, quando ci allontaniamo da Dio e diventiamo sordi alla sua Parola, diventiamo cattolici infedeli o perfino «cattolici atei»«».

Papa: il confessionale non è una tintoria, serve la vergogna del peccato

21.03.2017 – Essere perdonati e perdonare: un mistero difficile da capire. Servono preghiera, pentimento e vergogna. Il Pontefice ha ribadito l’importanza di essere coscienti della meraviglia che Dio compie in noi con la sua misericordia, per poterla poi esercitare con gli altri e ha messo in guardia dall' ipocrisia di «rubare un finto perdono» nel confessionale.

Papa: San Giuseppe ci dia la capacità di sognare cose belle e grandi

20.03.2017 – San Giuseppe dia ai giovani «la capacità di sognare, di rischiare e prendere i compiti difficili che hanno visto nei sogni»«». Al centro dell’omelia, la figura di San Giuseppe, custode delle debolezze e del «sogno di Dio»«», la cui solennità è stata spostata ad oggi perché il 19 marzo coincideva con la domenica di Quaresima.

Papa: l'indifferenza verso il povero è corruzione

16.03.2017 – Stiamo attenti a non prendere la strada che dal peccato arriva alla corruzione. E’ il monito levato stamani da Francesco nella Messa mattutina a Casa Santa Marta. Il Papa ha preso spunto dal Vangelo odierno – tratto da Luca – in cui il Signore racconta la parabola del ricco e il povero Lazzaro.

Tags

Tags