Svizzera

Sessanta agenti ticinesi a Ginevra per la sicurezza di Papa Francesco

In occasione della visita di Papa Francesco a Ginevra, su invito del Consiglio Ecumenico delle Chiese per i 70 anni dalla sua fondazione, una sessantina di agenti della Polizia cantonale e di alcune polizie comunali ticinesi assicureranno la sicurezza dell’evento, coordinati dalla Polizia cantonale del canton Ginevra. 

La richiesta di cooperazione, giunta dal Consiglio di Stato del cantone Ginevra, si inserisce nell’ambito del Groupement de Mantien de l’Ordre (GMO) concernente l’impiego di forze di polizia intercantonali, approvata dal Governo ticinese e dal Comandante della Polizia cantonale Matteo Cocchi. Si tratta di collaborazione tra i vari Corpi di polizia elvetici in caso di impieghi rilevanti e a dimostrazione del supporto reciproco all’interno della Confederazione.

Sessantaquattro agenti di polizia saranno quindi a disposizione dal 20 al 21 giugno 2018 per la sicurezza dell’importante avvenimento mondiale. Le spese sopportate dal canton Ticino saranno fatturate al canton Ginevra, conformemente ai principi che figurano nel concordato che regola la cooperazione in materia di polizia nella Svizzera romanda.

Agenzie/red

19 Giugno 2018 | 18:32
21giugno (6), Ginevra (32), PapaFrancesco (918)
Condividere questo articolo!