Papa e Vaticano

Papa Francesco: questo pomeriggio il Concistoro per la creazione di 13 nuovi cardinali

Questo pomeriggio, nella basilica di San Pietro, Papa Francesco presiederà un Concistoro ordinario pubblico per la creazione di 13 nuovi cardinali, di cui 10 elettori e 3 non elettori. L’unico italiano tra gli elettori che riceveranno la porpora è Matteo Zuppi: gli altri provengono da Europa, America Latina, Asia e Africa. Unica parte del mondo assente nella geografia delineata dal sesto Concistoro convocato da Bergoglio è quella nordamericana. Missionarietà, dialogo interreligioso e responsabilità verso il creato. Sono tre parole chiave che accomunano le tredici nuove porpore, tra cui spiccano, e sono la maggioranza assoluta, otto religiosi. Da oggi, il 52% dei cardinali elettori saranno uomini scelti da Papa Francesco nei suoi sei Concistori, dal 2014. Il Collegio cardinalizio sarà quindi formato in totale da 228 cardinali, di cui 128 elettori e 100 non elettori. Tra i 128 cardinali elettori vi saranno: 55 europei (di cui 22 italiani); 23 latinoamericani; 13 nordamericani; 17 africani, 16 asiatici e 4 provenienti dall’Oceania. «Esprimere la vocazione missionaria della Chiesa che continua ad annunciare l’amore misericordioso di Dio a tutti gli uomini della terra»,il mandato affidato dal Santo Padre ai nuovi porporati durante l’Angelus del 1° settembre. I cardinali elettori sono Miguel Ángel Ayuso Guixot, José Tolentino Calaça de Mendonça, Ignatius Suharyo Hardjoatmodjo, Juan de la Caridad García Rodríguez, Fridolin Ambongo Besungu, Jean-Claude Höllerich, Alvaro L. Ramazzini Imeri, Matteo Zuppi, Cristóbal López Romero, Michael Czerny. Completano l’elenco tre vescovi emeriti, dunque non elettori: Michael Louis Fitzgerald, Sigitas Tamkevičius ed Eugenio Dal Corso.

Agenzie

5 Ottobre 2019 | 13:44
Condividere questo articolo!