dal Mondo

Ortodossi: il Patriarcato russo risponde all'autocefalia ucraina

12.10.2018, 15:10 / redazionecatt
Il metropolita Hilarion, capo del Dipartimento del Patriarcato di Mosca per le relazioni esterne, ha detto ai giornalisti che la risposta del Patriarcato di Mosca a questo “ultimo atto illegale del patriarca di Costantinopoli” sarà data in una riunione del Santo Sinodo a Minsk il 15 ottobre.
Secondo quanto riporta l’agenzia russa Interfax il metropolita ha anche commentato l’annuncio dato ieri dal Sacro Sinodo di Costantinopoli. “Questa decisione – ha detto – era prevedibile. L’intera logica dietro le azioni di Costantinopoli a partire da aprile ha portato ad essa: i canoni della Chiesa sono stati calpestati, l’unità all’interno del mondo ortodosso è stata sconvolta, l’invasione del Patriarcato di Costantinopoli nei confini canonici della Chiesa russa è stata formalizzata”.
Agenzie

Più di 3000 migranti honduregni verso gli Stati Uniti

19.10.2018

Procede attraverso il Guatemala verso il Messico la carovana “dei disperati”. Vescovi del Guatemala, “attenti alle loro necessità, lavorare per risolvere i problemi che causano espatrio”

Parolin: pace in Corea dopo tanti anni di tensioni e divisioni

18.10.2018

Il Segretario di Stato celebra messa a San Pietro per la riconciliazione nella penisola alla presenza del presidente sud-coreano Moon che domani porterà al Papa un invito del nord-coreano Kim.

Profughi pakistani (Fonte: Pixabay)

Cristiani in fuga dal Pakistan, respinti dalla Thailandia

17.10.2018

Molti cristiani in fuga dal Pakistan non trovano accoglienza in Thailandia. Il Paese infatti -che non ha firmato la Convenzione delle Nazioni Unite per i rifugiati del 1951 – sta attuando una stretta nei confronti dei richiedenti l'asilo giunti in questa terra. Tra loro si calcola che almeno 2500 siano cristiani pachistani, molti dei quali arrivati nel Paese dopo le strage della Pasqua 2016 a Lahore.