Chiesa

Nel 2019 il Mese Missionario per una Chiesa ad gentes

È un invito per la Chiesa a rispondere alla sua responsabilità missionaria il Mese voluto dal Pontefice per il prossimo ottobre 2019, a cento anni dalla Lettera Apostolica «Maximum Illud» di Benedetto XV. Papa Francesco lo aveva annunciato durante l’Angelus del 22 ottobre 2017 e lo ha indetto con una lettera inviata al card. Fernando Filoni, prefetto della Congregazione per l’Evangelizzazione dei Popoli, che oggi ha presentato l’iniziativa insieme a mons. Giampietro dal Toso, presidente delle Pontificie Opere Missionarie e a padre Fabrizio Meroni, segretario generale della Pontificia Unione Missionaria. Durante la conferenza è stato riprodotto anche un video di presentazione del Mese.

Il tema scelto da Papa Francesco

«Battezzati e inviati: La Chiesa di Cristo in Missione» è il titolo voluto dal Pontefice per il Mese Straordinario. Ogni battezzato è chiamato a essere missionario. La missione è intesa come proposta di fede che Dio fa all’uomo, una «proposta di fede – nota mons. Dal Toso – che parte da Dio, che ci viene incontro nel suo figlio Gesù Cristo, e si affida alla libertà dell’uomo». Osserva il card. Filoni: «Se una persona ama, subito stabilisce delle relazioni. Telefona, si incontra, scrive, ha il desiderio di uscire. Tutto ciò che si fa per amore crea una relazione fondamentale. La missionarietà, se nasce da una fede che si ama, è relazione». E ancora: «Non c’è nessun aspetto della nostra attività che non abbia riferimento alla missione». Le chiese locali devono assumere anche in Occidente questa responsabilità della missione.

Le iniziative per il Mese Missionario

Per accompagnare una vera comunicazione della missionarietà è nato anche un sito, www.october2019.va, presentato oggi in conferenza stampa. «Il sito nasce per promuovere e animare il Mese Missionario Straordinario Ottobre 2019 – spiega padre Fabrizio Meroni –, in modo da contribuire, attraverso i contenuti multimediali che saranno inseriti, a ispirare il tempo di preghiera e la riflessione sulla missio ad gentes di tutti i cristiani».

La Guida per le Chiese locali

Oltre al sito c’è una Guida, costruita insieme alle Chiese locali, per affrontare al meglio le sfide dell’evangelizzazione, tenendo sempre in considerazione il contesto. La Guida riprende le dimensioni spirituali indicate da Papa Francesco: l’incontro personale con Gesù Cristo vivo nella Chiesa, la testimonianza di santi e martiri della missione, la formazione catechetica alla missione e la carità missionaria. 

VaticanNews

30 Novembre 2018 | 19:06
Condividere questo articolo!
En relation