Internazionale

Negli USA approvata «la più forte legge a favore della vita»

«La più forte legge a favore della vita nella storia del nostro Stato», così il governatore Bill Lee ha definito il disegno di legge approvato nello stato del Tennessee negli USA che protegge i bambini non ancora nati, dall’aborto, una volta che sarà possibile rilevare un battito cardiaco. Così ha twittato: «Una delle cose più importanti che possiamo fare, per essere a favore della famiglia, è proteggere i diritti dei più vulnerabili nel nostro Stato, e non c’è nessuno più vulnerabile dei nascituri».

Dopo un negoziato tra le camere dello Stato, il 19 giugno è stata approvata la legge che proibisce di abortire una volta che sia possibile sentire il battito cardiaco fetale. Secondo i medici questo potrebbe accadere verso la sesta settimana di gravidanza.

Con questa legge, sarà anche proibito accedere ai servizi legali dell’aborto se l’obiettivo sarà quello di eliminare il nuovo essere umano per razza o sesso o a seguito di una diagnosi di sindrome di Down.

1 Luglio 2020 | 16:10
aborto (24), pro life (1), vita (40)
Condividere questo articolo!