Vaticano

La "trasparenza" al centro della terza giornata dell'incontro in Vaticano sui minori

23.02.2019, 12:27 / RedCattLQ

La “trasparenza” è il tema al centro della terza giornata dell’incontro in Vaticano su “La protezione dei minori nella Chiesa” (21-24 febbraio). I temi dei primi due giorni sono stati quelli della responsabilità e dell’accountability (il rendere conto).

Il frutto della luce consiste nella giustizia e nella verità

Anche stamattina i lavori si sono aperti nell’Aula Nuova del Sinodo, alla presenza del Papa, con la preghiera iniziale. Dopo l’inno del “Veni, Creator Spiritus”, è stato letto un passo della Lettera di San Paolo agli Efesini (Ef 5, 1-11)  che esorta a camminare nella carità:

“Di fornicazione e di ogni specie di impurità o di cupidigia neppure si parli fra voi – come deve essere tra santi – né di volgarità, insulsaggini, trivialità, che sono cose sconvenienti. Piuttosto rendete grazie! Perché, sappiatelo bene, nessun fornicatore, o impuro, o avaro – cioè nessun idolatra – ha in eredità il regno di Cristo e di Dio. Nessuno vi inganni con parole vuote: per queste cose infatti l’ira di Dio viene sopra coloro che gli disobbediscono. Non abbiate quindi niente in comune con loro. Un tempo infatti eravate tenebra, ora siete luce nel Signore. Comportatevi perciò come figli della luce; ora il frutto della luce consiste in ogni bontà, giustizia e verità. Cercate di capire ciò che è gradito al Signore. Non partecipate alle opere delle tenebre, che non danno frutto, ma piuttosto condannatele apertamente”.

Un abusato: ministri della luce si sono nascosti nelle tenebre

Come è accaduto nei giorni precedenti, è seguita la lettura dell’esperienza di un abusato:

“Mi sento come un mendicante alle porte del castello.  Un mendicante di verità, di giustizia, di luce e tutto quello che ottengo è silenzio e pochissima informazione, che devo estrapolare. Sono stanco e sfinito, è come se si nascondessero dietro le loro mura, la loro dignità, i loro ruoli che non capisco. Mi fa male perché sono stato abusato, perché non dicono la verità e perché quelli che dovrebbero essere ministri della verità e della luce si nascondono nelle tenebre”.

Continua a leggere su VaticanNews.

Athletica Vaticana: storica “prima volta” per la Santa Sede in una manifestazione sportiva internazionale

25.05.2019

Ahletica Vaticana sarà presente alla diciottesima edizione dei Giochi dei Piccoli Stati d’Europa, manifestazione che si svolgerà nella Repubblica di Montenegro dal 27 maggio al 1° giugno. La prima associazione sportiva costituita in Vaticano, rappresentativa podistica ufficiale della Santa Sede, è stata invitata dal Comitato olimpico europeo e dal Comitato olimpico della Repubblica del Montenegro.

Un nuovo video ti spiega perché è una bella opportunità diventare Guardia Svizzera Pontificia

24.05.2019

“Se ti piace l’avventura e la possibilità di imparare una cultura e una lingua nuova, unisciti a noi”. È l’appello della Guardia Svizzera Pontifica lanciato da una giovanissima recluta ne ‘I primi passi’, la nuova puntata della collana video intitolata ‘#1506, la Guardia Svizzera si racconta’.

Il Papa incontra i nuovi ambasciatori vaticani: "siate promotori di fraternità"

23.05.2019

Questa mattina in Vaticano, papa Francesco ha incontrato i nove nuovi ambasciatori della Santa Sede. A loro Bergoglio ha rivolto un breve discorso in cui ha ricordato che "la pace è sempre possibile" e che l’unità "è più forte della divisione" e la fraternità "è più potente dell’odio".