gmg2019

La nascita della Gmg. Quando san Giovanni Paolo II affidò ai giovani partecipanti la "Croce pellegrina"

18.01.2019, 11:31 / redazionecatt

“Carissimi giovani, al termine dell’Anno Santo affido a voi il segno stesso di quest’Anno Giubilare: la Croce di Cristo! Portatela nel mondo, come segno dell’amore del Signore Gesù per l’umanità ed annunciate a tutti che solo in Cristo morto e risorto c’è salvezza e redenzione”. Papa Giovanni Paolo II pronuncia queste parole il 22 aprile del 1984, dal sagrato della Basilica di San Pietro, dopo aver chiuso la Porta Santa per il Giubileo della Redenzione. La grande croce di legno, alta 3,8 metri, posta vicino all’altare maggiore, è alla sua sinistra e dopo essere stata faro della fede per un intero anno è consegnata nelle mani dei pellegrini del mondo: sarà “annuncio” e “incontro”, diventerà la “Croce delle Gmg”. La “Croce dell’Anno Santo” viene trasferita al Centro San Lorenzo – luogo per la gioventù fondato dal Papa – dove si trova abitualmente quando non è in pellegrinaggio per il mondo: il suo primo viaggio è stato in Germania.

In 300mila con il Papa 

Il 31 marzo 1985, domenica delle Palme, si riversa dai cinque continenti in Piazza San Pietro una folla di oltre 300mila ragazzi, con la “Croce dell’Anno Santo”. Sono venuti per il grande raduno dei giovani in occasione dell’Anno Internazionale della Gioventù, proclamato dall’Onu. Giovanni Paolo II è visibilmente toccato.

L’istituzione della Gmg

A dicembre dello stesso anno, durante gli auguri alla Curia Romana, il Papa afferma: “Ho ancora negli occhi le immagini dell’incontro di quella assemblea di giovani di tutte le razze e provenienze”. Ribadisce che non si tratta di una “massa anonima” o di “numero, ma presenza viva e personale” che “prese parte con gioia travolgente e composta, in un atto comunitario di amore e di fede a Cristo Signore”. E istituisce la Giornata Mondiale della Gioventù: “Il Signore ha benedetto quell’incontro in modo straordinario, tanto che, per gli anni che verranno, è stata istituita la Giornata Mondiale della Gioventù, da celebrare la Domenica delle Palme, con la valida collaborazione del Consiglio per i laici”.

Nascono così le Giornate Mondiali della Gioventù, celebrate ogni anno a livello diocesano e con cadenza periodica di 2 o 3 anni, in diverse parti del mondo, nel contesto degli Incontri Mondiali dei giovani con il Papa.

VaticanNews.

I giovani ticinesi alla GmG dopo una gita in barca.

Elias: "Che gioia la GMG. Un dono prezioso che vi auguro di vivere"

05.02.2019

La bella testimonianza di ELias, giovane ticinese appena tornato dalla GMG di Panama: un'esperienza che ha segnato il suo cuore, donandogli la capacità di vedere la bellezza che ci circonda con gli occhi di Dio.

Aborto, celibato, migranti, abusi: i temi trattati dal Papa durante il viaggio di ritorno

28.01.2019

Come sempre al ritorno da un viaggio il Papa incontra i giornalisti sul volo papale e affronta molti argomenti d'attualità e risponde alle domande dei presenti. Ecco le parole del Papa e il video della conferenza stampa.

Il Papa è rientrato a Roma

28.01.2019

L' aereo Boeing 787 Avianca con a bordo Papa Francesco è atterrato intorno alle 11.15 all’aeroporto di Roma-Ciampino, proveniente da Panama che ha ospitato la 34.ma Gmg. Quattro giorni intensi conclusi ieri con la Messa finale, l'annuncio della Gmg 2022 a Lisbona, la visita all' Hogar Buen Samaritano e l'incontro con i volontari della Gmg.