Papa e Vaticano

Il Papa annuncia la riapertura della commissione sul diaconato femminile

«Sarebbe bene che i giovani religiosi potessero per un anno andare nelle regioni limitrofe» e che «i giovani sacerdoti» che si formano «nel servizio diplomatico passino almeno un anno in terra di missione», ma «non facendo il tirocinio nella nunziatura, come si fa adesso, ma al servizio del vescovo». E riconvocherò la Commissione di studio sul diaconato femminile, aprendola «con nuovi membri per continuare a studiare, per vedere come esisteva nella Chiesa primitiva il diaconato permanente». Una proposta e una decisione che Papa Francesco comunica nel discorso in spagnolo, senza testo preparato, col quale chiude i lavori in aula del Sinodo speciale per la Regione Panamazzonica.

Il prossimo Sinodo potrebbe essere sulla sinodalità

Il Papa informa che vorrebbe riuscire a pubblicare «prima della fine dell’anno, in modo che non passi troppo tempo», l’Esortazione post sinodale. «Tutto dipende – spiega –  dal tempo che avrò per poter pensare». E che il tema «che abbiamo votato in maggioranza per il prossimo Sinodo è il tema della sinodalità. Io sto riflettendo e pensando su questo tema, ma certamente posso dire che abbiamo camminato molto», ma dobbiamo camminare di più «su questo cammino della sinodalità». Perché discernere «significa ascoltare, incorporare la ricca tradizione della Chiesa nei momenti congiunturali».

Dimensione culturale: tradizione della Chiesa è l’inculturazione

Quasi a commentare il documento che è stato appena votato, e che Francesco vuole sia reso pubblico, con le votazioni su ogni paragrafo, il Papa riassume il lavoro delle tre settimane di Sinodo in quattro dimensioni: culturale, ecologica, sociale e pastorale, che le comprende tutte «ed è la principale». Sulla prima, si dice «contento di quello che è stato detto a questo proposito: cioè, la tradizione della Chiesa è proprio l’inculturazione».

Continua a leggere su VaticanNews.

Leggi il documento finale del Sinodo.

Il Papa con alcuni abitanti dell'Amazzonia
26 Ottobre 2019 | 20:54
Condividere questo articolo!