Festa di Santa Rita da Cascia: a Locarno niente messa ne benedizione delle rose

Purtroppo, per il secondo anno consecutivo, nella chiesa di Santa Caterina a Locarno, niente messe e benedizione delle rose in occasione della festa di S. Rita da Cascia che ricorre il 22 maggio.

Nella Chiesa di S. Caterina si venera un bel quadro dell’artista Arturo Zanieri che raffigura la santa degli impossibili. «S. Rita – racconta suor Sandra Künzli – era una monaca agostiniana come noi, mentre la denominazione di S. Caterina, la santa raffigurata con la ruota, strumento del suo martirio, risale al tempo degli umiliati che si trovavano qui prima di venire soppressi. Nel 1628 sono arrivate le prime monache dall’Italia (Como) per una nuova fondazione sotto la regola di S. Agostino. Tutte le mattine, quando apro la nostra chiesa alle 6.30, accendo anch’io qualche lumino alla santa delle rose, la invoco per tutti coloro che si raccomandano alle nostre preghiere e le chiedo che interceda presso Dio affinché ci aiuti ad uscire da questa pandemia.

«Quest’anno – conclude suor Sandra -, nella nostra chiesa di S. Caterina, la festa di santa Rita è annullata a causa del virus. Non ci saranno le S. Messe con la tradizionale benedizione delle rose».

13 Maggio 2021 | 16:55
Condividere questo articolo!