Internazionale

100 mila dollari ai profughi palestinesi da parte del Papa

Un contributo volontario di 100 mila dollari all’Unrwa a beneficio dei bambini che vivono nei campi profughi palestinesi. È il dono che Papa Francesco ha inviato all’agenzia dell’Onu che dal 1949 si prende cura dei profughi creati dal conflitto israelo-palestinese. A rendere nota la notizia è stata la missione diplomatica della Santa Sede al Palazzo di Vetro, attraverso un intervento pronunciato lunedì a New York dall’osservatore permanente, l’arcivescovo Bernardito Auza, e pubblicato sul sito internet della rappresentanza vaticana presso le Nazioni Unite .

Già lo scorso 17 marzo Papa Francesco aveva ricevuto in udienza in Vaticano il commissario generale dell’Unrwa, lo svizzero Pierre Krähenbühl, a cui aveva espresso il suo sostegno per l’opera che l’organismo delle Nazioni Unite opera in favore di oltre 5 milioni di palestinesi che – in quanto figli, nipoti e pronipoti di chi abbandonò le proprie case e villaggi nella guerra del 1948 – sono tuttora registrati come profughi e vivono tra la Cisgiordania, la Striscia di Gaza, la Giordania, il Libano e la Siria.

Continua a leggere su VaticanInsider.

30 Giugno 2018 | 06:10
onu (73), palestina (19), profughi (33)
Condividere questo articolo!