Mosul, un caffè letterario per la rinascita culturale e sociale dopo le violenze dell’Isis

13.03.2018 – Nella ex capitale del Califfato ha aperto un luogo dedicato all’incontro e alla lettura. I jihadisti bruciavano i libri e frustavano quanti leggevano testi proibiti. Oggi sugli scaffali trovano posto anche Marx e Nietzsche. Il progetto nato grazie all’impegno di due ingegneri trentenni che vogliono essere «aperti a tutti i settori»«» e cambiare la società.

Rmeyleh: la scuola dei profughi siriani rinata dalle macerie

01.01.2018 – Sono oltre 300 ragazzi dai 4 ai 15 anni che – la maggior parte al mattino, un plotoncino al pomeriggio – riempiono di vita 10 classi e i campi di gioco. Sembra una scuola normale

Cristiani di Karamles: il Natale a casa, un ›nuovo inizio’ dopo la barbarie dell’Isis

27.12.2017 – Giovial Maslob, insegnante, racconta gli anni di esilio e il ritorno nella casa e nella terra di origine. La nascita di Gesù oggi riveste «un sapore e un significato speciali»«». Sono «giornate bellissime»«», caratterizzate da «un senso profondo di spiritualità e semplicit໫». Il rientro di quanti hanno deciso emigrare «essenziale per garantirci un futuro»«».

Tags

Tags