La vicenda umana e intellettuale di Ernesto Buonaiuti – Pellegrino di Roma

06.03.2017 – Un anziano frate agostiniano, all’epoca già più che ottuagenario, mi si avvicinò un giorno a Latina — dove dimorò per un ventennio prima di spegnersi nel convento di Genazzano — porgendomi una busta: «La lascio a te — mi disse — perché so che è in buone mani».

Tags

Tags