Internazionale

Stop a tutti gli accordi tra palestinesi e Israele

Il presidente Abu Mazen non ci sta a confrontarsi sul piano di pace proposto nei giorni scorsi dal presidente americano, Donald Trump, e dal leader israeliano, Benyamin Netanyahu, e annuncia la rottura di ogni relazione con lo Stato ebraico. Al centro della decisione draconiana soprattutto la difficoltà insormontabile di accettare la sovranità israeliana su Gerusalemme. «Non accetterò l’annessione di Gerusalemme e non voglio passare alla storia come colui che ha svenduto la città», ha detto con forza Abu Mazen, aggiungendo che l’Anp «non accetterà mai gli Stati Uniti come unico mediatore al tavolo dei negoziati con Israele». Un’eventualità, la cessione della sovranità della Città santa, non negoziabile in modo assoluto per Abu Mazen, neanche con i 50 miliardi di dollari in aiuti promessi ai palestinesi.

Leggi tutto.

3 Febbraio 2020 | 12:23
Accordi (2), israele (19), mondo (60), palestina (19)
Condividere questo articolo!