Svizzera

Si dimette il vescovo ausiliare di Basilea, mons. Denis Theurillat

Raphaël Zbinden – cath.fr / Red

L’8 febbraio 2021, i membri della Conferenza episcopale svizzera (CVS) hanno appreso «con sorpresa» delle dimissioni di mons. Denis Theurillat, vescovo ausiliare di Basilea. Lo rende noto la stessa CVS. Il 70enne prelato originario del Canton Giura era particolarmente impegnato nel dialogo ecumenico.

Mons. Felix Gmür, vescovo di Basilea, ha pubblicato un comunicato sul sito della diocesi in cui si rammarica per il congedo di mons. Theurillat. Mons. Gmür descrive il confratello, nativo di Epauvillers (JU), come una personalità molto apprezzata.

La CVS, nel suo comunicato stampa, invia i migliori auguri al prelato del Giura, augurandogli un «sereno ritiro». Ricorda le varie funzioni che il vescovo ausiliare ha esercitato «con entusiasmo e un costante spirito di apertura».

Mentre era vescovo incaricato per la pastorale giovanile per tutte le regioni linguistiche della Svizzera, tra il 2000 e il 2012, monsignor Theurillat ha lanciato e sostenuto numerose iniziative. Ha guidato una delegazione svizzera alle Giornate Mondiali della Gioventù (GMG) quattro volte: a Toronto (2002), Colonia (2005), Sydney (2008) e, infine, Rio de Janeiro (2013). Nel 2004, durante la visita di Papa Giovanni Paolo II in Svizzera, è stato il motore trainante di uno storico incontro di 20.000 giovani con il Papa. Il vescovo Theurillat è stato anche membro del consiglio di presidenza della CVS dal 2011 al 2015.

Costruttore di ponti

Uomo di dialogo, è sempre stato pronto a costruire ponti per conto della CVS su temi innovativi. È così che ha assunto la presidenza del gruppo di lavoro sul ‘gender’ e del Consiglio delle donne. Ha anche rappresentato la CVS nella Comunità di lavoro delle Chiese cristiane in Svizzera (CTEC) o nell’assemblea annuale delle delegate della Lega svizzera delle donne cattoliche (LSFC).

Occupandosi del gruppo di lavoro della CVS che dialoga con rappresentanti delle donne, a settembre il vescovo Denis aveva rilasciato ai colleghi del sito di informazione kath.ch un’intervista in cui esortava la Chiesa a indire un Concilio a Roma per discutere il ruolo della donna nella Chiesa.

Purtroppo proprio lo scorso autunno il vescovo ausiliare di Basilea durante un incontro pubblico era stato vittima di un grave incidente, cadendo da un palco. Per questo era stato ospedalizzato. Le conseguenze di questo incidente, come lui stesso ha dichiarato su sito della diocesi di Basilea, lo hanno portato a prendere la decisione di un ritiro anticipato all’età di 70 anni invece di attendere l’età canonica di 75 anni. Il Papa ha accettato oggi le sue dimissioni.

Sulla vicenda leggi il commento do Cristina Vonzun

Mons. Denis Theurillat.
8 Febbraio 2021 | 17:13
Condividere questo articolo!