dal Mondo

Nubifragi in Giappone: fonti locali al Sir, “danni estesi”

11.07.2018, 16:28 / redazionecatt

Sono 169 i morti, 79 i dispersi e oltre 20mila le persone rimaste isolate in conseguenza delle piogge torrenziali che hanno colpito il Giappone orientale e, in particolare, le prefetture di Hiroshima, Ehime e Kochi, che hanno diffuso questi dati.

Le zone isolate vengono raggiunte dagli elicotteri per il rifornimento di acqua potabile e cibo. “Purtroppo ancora poche notizie precise” sono disponibili quanto ai danni materiali, riferisce al Sir Koichi Arimura, del dipartimento per le Comunicazioni sociali della Conferenza episcopale giapponese. La diocesi di Hiroshima, quella più devastata dall’acqua è ancora impegnata a “rendersi conto dei danni: è difficile perché sono molto estesi”, spiega Arimura.

Al momento, la Caritas Giappone, già sul posto, “sta lavorando per capire come intervenire nelle aree colpite”. È certo che “per poter continuare a soccorrere le vittime di questo pesante disastro” la Caritas ha aperto una raccolta fondi straordinaria, fondi che “saranno usati per i soccorsi da organizzare in cooperazione con la parrocchia delle zone colpite”, si legge sul sito.

AgenSir

Padre Dall'Oglio

A Roma una fiaccolata per Padre Dall'Oglio

14.02.2019

L’Associazione Amici di Padre Dall'Oglio si è ritrovata ieri sera, 13 febbraio, a Roma insieme ai familiari e a tante associazioni italiane per una fiaccolata e un momento di riflessione dedicato al gesuita rapito in Siria nel 2013.

Un bambino di Haiti

Haiti: "Paese sull'orlo dell'abisso", è la denuncia dei vescovi

13.02.2019

I vescovi del Paese davanti alla rabbia popolare che si va intensificando con il peggioramento delle difficoltà economiche subite dalla maggioranza povera, hanno lanciato un appello. La gente chiede di avere qualcosa da mangiare. Nel frattempo nella zona della missione ticinese sono arrivati gli aiuti raccolti in Ticino dalla Conferenza missionaria della Svizzera italiana.

Il Papa mentre firma la dichiarazione islamo-cristiana di Abu Dhabi

Dal Consiglio dei saggi musulmani d'Europa "grazie" al Papa e ad al-Azhar

12.02.2019

In queste ore 17 autorità religiose musulmane d’Europa, membri del Consiglio, ringraziano Papa Francesco e il Grande Imam al-Tayyeb per la firma che hanno apposto durante il viaggio ad Abu Dhabi alla Dichiarazione sulla fratellanza umana per la pace mondiale della convivenza comune”