Diocesi

Nomine ed avvicendamenti nella Diocesi di Lugano

Mons. Vescovo Valerio Lazzeri con i collaboratori del Consiglio Episcopale ha provveduto ai seguenti avvicendamenti in vista del prossimo anno pastorale. Gli stessi, sentiti i Presbiteri e i Consigli parrocchiali interessati, vengono ora ufficialmente comunicati.

Interni

Don Nicola Zanini lascia la direzione del seminario diocesano per assumere il compito di Vicario generale, subentra a Mons. Gianni Sala nominato canonico penitenziere e Rettore della chiesa dell’Immacolata a Lugano, alla quale Mons. Luigi Mazzetti continuerà a prestare tutta la collaborazione consentitagli dalle sue forze. La direzione del seminario viene affidata a Mons. Claudio Mottini, che mantiene comunque la sua attuale funzione di Vicario episcopale per il Clero.

Esterni

Don Daniele Lo Prinzi, finora Vicario a Pazzalino Pregassona, diviene Prevosto di Gordola. Gli subentra don Pawel Malek, un Presbitero polacco che entra a servizio della nostra Diocesi. All’attuale Prevosto di Gordola, don Ernesto Barlassina vengono affidate le parrocchie di Tesserete e Sala Capriasca. Subentra a don Gabriele Diener che beneficia di un periodo di formazione e di studio. Avrà quale Vicario don John Thaddeus Alabastro che rientra in Diocesi dopo essere stato per alcuni anni al servizio dell’Arcidiocesi di Pisa. L’attuale Vicario di Tesserete don Mattia Scascighini viene trasferito nelle Tre Valli, per la cura pastorale di Bodio, Pollegio e Personico. Subentra a don Jan Luchowski, nuovo Parroco di Rancate e Besazio in sostituzione del compianto don Ezio Lozza, deceduto lo scorso gennaio.

A don Ernesto Ratti vengono affidate Rivera, Bironico e Camignolo. Sostituisce don Eugenio Valli che assume la cura delle Parrocchie di Brè e Gandria, subentrando a don Angelo Moioli, trasferito nel Malcantone per le comunità di Curio, Bedigliora e Novaggio lasciate da don Ratti.

Don Felice Falco, impegnato pure quale Vicario giudiziale del Tribunale Ecclesiastico, lascia Ligornetto per Sorengo, il cui Parroco, don Dominique Gagnon rientra nella sua Diocesi in Togo. A Ligornetto si trasferisce don Giuseppe Albisetti, finora Parroco della comunità di Salorino, che viene affidata a don Maksym Podhajski, un Presbitero polacco che entra a servizio della nostra Diocesi.

Don Michel Straziuso e don Adamo Polizzi, che lascia il compito di Vicario di San Pietro a Pambio e Paradiso, assumono la cura pastorale di Monte Carasso, Carasso e Gorduno. Sostituiscono don Emil Simon (nuovo Cappellano dell’ospedale la Carità e della Casa san Carlo di Locarno, come pure della Clinica Santa Croce di Orselina) e don Tomasz Sulik, al quale vengono affidate le parrocchie di Osogna, Cresciano, Moleno e Preonzo, il cui Parroco don Pavel Antalute assume il compito di Cappellano dell’ospedale e della Casa La Quercia di Acquarossa, unitamente all’impegno di assicurare una collaborazione al Parroco di Dongio per le nove parrocchie della Media Blenio.

Il Nuovo vicario di San Pietro a Pambio e Paradiso è don Filippo Arcari, che lascia Locarno unitamente a don Lukasz Janus, al quale vengono affidate le parrocchie di Lumino e di Castione. Nuovo Vicario di Locarno è don Julian Jutari, un sacerdote rumeno che entra al servizio della nostra Diocesi. Don Rinaldo Romagnoli lascia Avegno e Gordevio per trasferirsi a Muralto, dove già era stato Parroco dal 2005 al 2009. Sostituisce don George Kerketta che rientra nella sua Diocesi in India. Le comunità di Avegno e Gordevio vengono affidate a don Fabrizio Sgariglia, che verrà ordinato sacerdote il prossimo 27 maggio. Collaborerà pure con don Luca Mancuso e don Dieudonmé Diama per la cura di Aurigeno, Coglio, Giumaglio, Lodano, Maggia, Moghegno e Someo.

Il sabato 27 maggio verrà pure ordinato sacerdote don Maurizio Pensa che viene inviato a Cevio dove collaborerà con don Bartolomeo Benedetti e don Juan Pablo Bravo Venegas che rientra in Diocesi dopo un periodo di missione, per le 16 parrocchie dell’Alta Vallemaggia. Lasciano invece Cevio don Paolo Passoni e don Jenner Javier Molina Penaloza per vivere un’esperienza missionaria nell’ambito del cammino neocatecumenale.

Don Roberto Roffi lascia Ravecchia per un periodo di formazione e di studio. Questa comunità viene affidata all’Arciprete di Bellinzona don Pierangelo Regazzi. Don Gerasimo Sartor, un sacerdote guanelliano per diversi anni attivo all’Istituto Canisio di Riva san Vitale proseguirà nella sua collaborazione al Collegio Papio di Ascona dove è già presente da alcuni mesi.

Tutti questi avvicendamenti sono previsti entro la fine del prossimo mese di agosto, in vista del nuovo anno pastorale 2017-2018.

DIOCESI DI LUGANO – UFFICIO STAMPA

da sinistra: mons. Zanini, vicario generale e il vescovo Lazzeri
5 Maggio 2017 | 16:15
diocesi (158), nomina (5)
Condividere questo articolo!