Diocesi

Incontro interculturale a Bellinzona: «rotta verso il Perù»

Il Perù è uno Stato dell’America latina. Il territorio peruviano è stata sede di antiche culture. L’Impero spagnolo conquistò la regione nel XVI secolo. Raggiunse l’indipendenza nel 1821. La sua geografia varia dalle pianure aride della costa del Pacifico, alle vette delle Ande e alle foreste tropicali del bacino amazzonico. Si tratta di un paese in via di sviluppo. Le sue principali attività economiche sono l’agricoltura, la pesca, l’estrazione mineraria, e la produzione di tessili. La popolazione peruviana, stimata in circa 31,5 milioni, è multietnica, e comprende amerindi, europei, africani e asiatici. La principale lingua parlata è lo spagnolo. La capitale, Lima, è una megalopoli di quasi 10 milioni di abitanti (un terzo di tutto il paese). L’81% della popolazione si considera di fede cattolica, il 12,5% di fede evangelica.

Perù - Mappa

I relatori della serata erano Rosalia Quispe, giornalista peruviana che da anni vive in Ticino
con la sua famiglia. Flurina Doppler, antropologa, da ottobre di nuovo in Svizzera dopo tre anni di collaborazione come cooperante di COMUNDO con Forum Solidaridad Perù. Anna Maspoli, studentessa ticinese in Scienze Sociali all›Università di Neuchâtel, durante il 2017 ha vissuto tre mesi a Lima.

Le strutture democratiche in Perù si sono indebolite – ci racconta Flurina – e quindi i diritti fondamentali della popolazione vengono calpestati sempre di più. L’attuale legislazione aumenta l’attrattiva per gli investitori, indebolendo la protezione ambientale, la tutela del patrimonio culturale e i diritti dei popoli indigeni nei confronti delle multinazionali. La costruzione di oleodotti e la ricerca dell’oro stanno inquinando gravemente il territorio e intossicando le persone.

Anche le multinazionali svizzere – puntualizza Rosalia – sono coinvolte nel lavoro nelle miniere che causano il degrado ambientale dell’Amazzonia. I campesinos sono coscienti dei problemi ma sono lasciati soli contro i colossi internazionali. C’è tanta povertà perché i grossi introiti provenienti dalle materie prime escono dal paese. C’è anche molta disuguaglianza: i pochi ricchi si concentrano nelle città. Anna ha raccontato di questo grande squilibrio evidente nella capitale Lima dove ha vissuto.

Ha concluso la serata, prima del momento culinario-conviviale, l’anteprima della puntata di Strada Regina con l’interessante intervista a Padre Xavier Arbex. Guarda il video.

21 Ottobre 2018 | 17:49
missio (17), peru (32)
Condividere questo articolo!