Ticino

I pellegrini ticinesi in Thailandia con il missionario don Rossi

Una magnifica giornata di incontro con la testimonianza di don Bruno Rossi, il missionario veneto che opera nel Nord della Thailandia, inventore del caffè ecosostenibile «Caffè di don Bruno»(servizio di catt) l’hanno vissuta i pellegrini in viaggio con l’Opera diocesana pellegrinaggi in una Thailandia che attende a ore l’arrivo di papa Francesco. I ticinesi hanno ascoltato la testimonianza del missionario che è responsabile di una parrocchia grande come tutto il Ticino, costituita da villaggi abitati da tribù di indigeni, per lo più contadini. Qui don Bruno ha lanciato il progetto ecosostenibile del Caffè. Come lo stesso don Bruno ha raccontato ai 15 ticinesi tutto è nato dall’essersi reso conto di un problema: «Quando distribuivo la comunione durante la Messa continuano a vedere le mani arrossate dei miei parrocchiani. Questo ha fatto sorgere in me una domanda: come mai?.» La risposta arriva al missionario con una scoperta drammatica: le mani dei suoi parrocchiani sono arrossate perché seminano semi acquistatati da multinazionali modificati con i pesticidi. Di fatto i semi contengono pesticidi. Questo è drammatico: oltre a produrre granoturco pieno di pesticidi, le piogge trasportano acqua inquinata dalle coltivazioni collinari di granoturco in valle, dove ci sono le risaie. Le conseguenze sono inevitabili: la gente muore di tumore. In questo contesto don Bruno lancia delle coltivazioni ecosostenibili dapprima il famoso «caffè di don Bruno» premiato a livello internazionale ed oggi distribuito in Thailandia, Giappone e verso altri paesi, poi del The e presto anche il Cacao.

Un’opera che frutta al missionario dei proventi che vengono impiegati per garantire il soggiorno in settimana a giovani della regione che così possono frequentare le scuole. Ma soprattutto don Bruno introduce un’agricoltura ecosostenibile, per migliorare le condizioni dei contadini e combattere così la problematica dello sfruttamento incontrollato e nocivo del territorio. Il bel progetto di don Rossi è dedicato alla Laudato Sì, l’enciclica socioecologica di papa Francesco. Dalla testimonianza di vita di don Bruno e altri missionari i ticinesi hanno scoperto il fascino del cristianesimo tra queste popolazioni. Intanto a ore arriverà anche il Papa in Thailandia.

(c.v.)

I ticinesi durante l'incontro con don Bruno Rossi in Thailandia
18 Novembre 2019 | 20:59
Condividere questo articolo!