Internazionale

Gmg, presentato il logo di Lisbona 2023

Alessandro De Carolis – Città del Vaticano

C’è una pandemia che soffia col vento della sua imprevedibilità ma intanto c’è una ideale bandiera che ha preso a sventolare sulla prossima Giornata mondiale della gioventù. Si tratta del logo dell’incontro internazionale dei giovani slittato di un anno a causa della pandemia. Ed è appunto «Lisboa 2023» a spiccare in rosso e verde nel logo assieme al tradizionale e cubitale «JMJ», ma più ancora è la silhouette mariana, bianca in campo rosso, a ricordare il tema scelto dal Papa per l’appuntamento in Portogallo che recita «Masia si alzò e andò in fretta».LEGGI ANCHE20/04/2020

Non rimanere fermi

La presentazione del simbolo grafico della prossima Gmg– creato dalla 24.enne designer portoghese Beatriz Roque Antunez – è avvenuta alle 11 di oggi, ora di Lisbona per via digitale, con un grande lavoro svolto dai social ufficiali (su Facebook erano disponibili 22 lingue). Il segno dominante del logo è la Croce «attraversata – spiegano gli organizzatori – da una strada dove sorge lo Spirito Santo». Ed è «un invito rivolto ai giovani a non rimanere fermi ma a chiedere loro di essere i protagonisti della costruzione di un mondo più giusto e fraterno». Oltre al rosso e al verde, una linea sinuosa gialla completa il trittico cromatico che evoca la bandiera portoghese.LEGGI ANCHE06/09/2020

Maria giovane

Nel logo, precisa una nota ufficiale, il profilo della Vergine «esprime la giovinezza dei suoi anni, caratteristica di chi non è ancora madre, ma che porta la luce del mondo dentro di sé». E il «movimento» di Maria verso la cugina Elisabetta, secondo la frase tratta dal Vangelo di Luca, «sottolinea l’invito rivolto ai giovani a rinnovare la loro ‘forza interiore, i loro sogni, l’entusiasmo, la speranza e la gratitudine’». Un invito – soggiunge l’autrice, che lavora in un’agenzia di comunicazione portoghese – «a fare in modo che qualcosa accada, a costruire il mondo e non abbandonarlo nelle mani degli altri». Infine, la stilizzazione della corona del Rosario intende invece celebrare «la spiritualità del popolo portoghese nella sua devozione a Nostra Signora di Fatima».

Logo, scelto tra centinaia di proposte

La data del 16 è stata scelta come omaggio nei riguardi san Giovanni Paolo II, fondatore delle Giornate mondiali dei giovani. Il logo vincente, è stato reso noto, è frutto di un concorso internazionale promosso dal Comitato organizzativo locale, al quale hanno partecipato centinaia di concorrenti di 30 Paesi di tutti i continenti. Un’equipe della Universidade Catolica Portuguesa ha poi selezionato le 21 migliori proposte, passate al vaglio di professionisti di marketing e comunicazione e di agenzie di comunicazione portoghesi, che hanno selezionato i tre finalisti. Il Dicastero per i Laici ha poi scelto come migliore la proposta della Roque Antunez.

Il comunicato del Comitato organizzativo locale conclude ricordando l’impegno messo in campo a preparare assieme alle Diocesi portoghesi una serie di iniziative divulgative basate sul tema «Maria si alzò a andò in fretta» da tenersi in ambito locale.

16 Ottobre 2020 | 13:44
gmg (106)
Condividere questo articolo!