Papa

Francesco: pregate il Rosario, porta pace nella Chiesa e nel mondo

19.06.2017, 12:00 / Bianca De Viso

In un grande “abbraccio di mosaici vi aspettano Gesù e la sua Madre”. Papa Francesco descrive così l’opera inaugurata nel Santuario della Vergine di Ta’ Pinu. Un’immagine che, sottolinea, “mette davanti ai nostri occhi la bellezza di una preghiera contemplativa semplice, accessibile a tutti, grandi e piccoli: la preghiera del santo Rosario”:

“Anch’io spesso recito il Rosario davanti a un mosaico: un piccolo mosaico della Madonna con il Bambino, dove sembra che al centro ci sia Maria mentre in realtà Lei, usando le sue mani, diventa una sorta di scala attraverso la quale Gesù può scendere in mezzo a noi. Il centro è sempre Gesù, che si abbassa per camminare con noi uomini, affinché noi possiamo salire in Cielo con Lui”.

Nella preghiera del Rosario, ha ripreso il Papa nel videomessaggio, “noi ci rivolgiamo alla Vergine Maria perché ci porti sempre più vicino al suo Figlio Gesù, per conoscerlo e amarlo sempre più”. Ed ha osservato che mentre meditiamo le tappe della vita di Cristo ci soffermiamo anche sulla nostra vita “perché noi camminiamo con il Signore”. Questa semplice preghiera, infatti, “ci aiuta a contemplare tutto ciò che Dio nel suo amore ha compiuto per noi e per la nostra salvezza, e ci fa comprendere che la nostra vita è unita a quella di Cristo”:

“Pregando, noi portiamo tutto a Dio: le fatiche, le ferite, le paure ma anche le gioie, i doni, le persone care… tutto a Dio. Pregando, noi permettiamo a Dio di entrare nel nostro tempo, di accogliere e trasfigurare tutto ciò che viviamo. Servitevi spesso di questo strumento potente che è la preghiera del santo Rosario, perché porta pace nei cuori, nelle famiglie, nella Chiesa e nel mondo”.

Alessandro Gisotti (Radio Vaticana)

Il Papa: Dio non è “un mucchio di prescrizioni”, ma amore gratuito

20.10.2017

Francesco a Santa Marta: i parroci che non battezzano figli di ragazze madri hanno il cuore chiuso; no alla «mentalità ottusa» dell’«autosufficienza della salvezza» con la legge.

Papa a studenti economia: non obbedite ciecamente al mercato

19.10.2017

Abbiate “la forza e il coraggio di non obbedire ciecamente alla mano invisibile del mercato”: è andato dritto al cuore del problema, il Papa ricevendo stamane un gruppo di studenti dell’Istituzione degli Chartreux a Lione, accompagnati dal superiore e da alcuni professori.

Papa: violenza in nome della religione offende Dio

18.10.2017

La pace è un "compito urgente", i credenti di ogni religione "devono invocarla" e chi ha responsabilità non può restare "neutrale". E' questo in sintesi il pensiero che il Papa ha espresso stamani rivolgendosi ad un'ottantina di delegati della World Conference of Religions for Peace, la Conferenza mondiale delle Religioni per la Pace, ricevuti in udienza nell'Auletta Paolo VI.

guerra   vescovi   preghiera   misericordia   diocesi   vaticano   islam   migranti   strada regina   PapaFrancesco   gdp   africa   Ecumenismo   pace   famiglia   Francesco   giovani   gmg   SantaMarta   udienza   aleppo   svizzera   egitto   chiesa   angelus   colombia   missione   siria   cristiani   isis   Papa