Svizzera

Caritas Svizzera: che la Svizzera diventi pioniera nella politica climatica

29.11.2018, 11:38 / redazionecatt

Caritas Svizzera chiede alla Confederazione elvetica di mostrarsi responsabile e di assumersi un ruolo di leader durante la Conferenza sul clima che si aprirà il 3 dicembre in Pologna. Caritas sottolinea anche che la Svizzera sarà ugualmente toccata, al pari degli altri Stati europei, dal riscaldamento climatico.

Gli Stati, di fronte a questa prospettiva, non fanno ancora abbastanza, denuncia Caritas in una presa di posizione di oggi. Questa inerzia porterà a delle conseguenze devastanti anche per i Paesi in via di sviluppo. Idealmente, invece, tutti dovrebbero contribuire alla questione climatica.

Caritas ricorda il carattere allarmante dell’ultimo rapporto speicale del Gruppo d’esperti intergovernativi sull’evoluzione del clima (GIEC). La soglia di 1,5 gradi di riscaldamento è stata fissata per evitare i pericolosi sbalzi climatici e le loro imprevedibili conseguenze. Ma, con l’Accordo di Parigi sul clima del 2015, il pianeta si dirige invece verso un risacaldamento di 3/4 gradi ulteriori.

Alla Conferenza delle Nazioni unite sul clima che si terrà in Pologna, la Comunità internazionale vuole adottare delle regole d’applicazione più precise dell’Accordo di Parigi. A questo punto, per Caritas, la Svizzera deve agire con determinazione e assumersi un ruolo di leader nelle discussioni. Lo deve fare per solidarietà verso le persone più povere e vulnerabili dei Paesi in via di sviluppo, poiché il cambiamento climatico li toccherà duramente se non si agirà per tempo.

(cath.ch/red)

San Nicolao (fonte cath.ch)

6 dicembre: arriva San Nicolao ... quello giusto

06.12.2018

San Nicola di Myra (Turchia, c.a. 261- 6 dicembre 343), noto pure come San Nicola di Bari, un vescovo dei primi secoli del cristianesimo, è il personaggio a cui si ispira la figura che sfila oggi in molti villaggi svizzeri portando piccoli regali ai bambini.

70° Dichiarazione diritti dell’uomo: convegno a Ginevra

03.12.2018

Mons. Vincenzo Paglia, presidente della Pontificia accademia per la vita, interviene oggi al Palazzo delle Nazioni, a Ginevra, in un convegno a 70 anni dalla Dichiarazione universale dei diritti dell’umani.

I Vescovi svizzeri riunitisi in questi giorni per l'assemblea ordinaria della Conferenza dei Vescovi svizzeri a Coira.

Assemblea ordinaria della Conferenza dei Vescovi svizzeri: lotta decisa agli abusi e solidarietà concreta verso i cristiani perseguitati

29.11.2018

Si è svolta in questi giorni, dal 26 al 28 novembre presso il Seminario di Coira la 322esima assemblea ordinaria della Conferenza dei Vescovi svizzeri. Mons. De Raemy propone anche di riattivare, in una forma ancora da valutare, il Consiglio dei giovani entro la Conferenza episcopale, per dar seguito al Sinodo. In arrivo, invece, un catalogo di misure concrete per lottare e sensibilizzare contro gli abusi gli agenti ecclesiali.