Papa e Vaticano

Bisognosi al circo grazie a Papa Francesco

«La gente che fa spettacolo nel circo crea bellezza, sono creatori di bellezza. E questo fa bene all’anima. Quanto bisogno abbiamo di bellezza!». Così Papa Francesco, il sette gennaio di tre anni fa, incontrando i circensi al termine dell’udienza generale. Una bellezza che il Papa ha voluto donare concretamente a chi vive nelle periferie esistenziali.

Il circo della solidarietà

Domani pomeriggio infatti i trapezisti, clown e domatori del circo Medrano si esibiranno per i poveri, i senzatetto, i profughi, un gruppo di carcerati, persone e famiglie bisognose, e per un gruppo di volontari, invitati dall’Elemosineria Apostolica. «Negli spettacoli cerchiamo di dare il cuore per trasmettere allegria e passione, sarà una bellissima giornata» ribadisce Braian Casartelli, famiglia che da sette generazioni guida il circo Medrano e che insieme all’imprenditore Fabrizio Grandi ha ideato il «Circo Solidarieta».

Gli incassi del giovedì

Ogni giovedì parte dell’incasso dello spettacolo è devoluto a chi più bisognoso e da domani questa porzione dei guadagni sarà destinata «alla carità del Papa». Il galà della solidarietà che dato avvio a questa stagione si è tenuto il 23 dicembre scorso. Domani si potrà anche «cenare al sacco» e veglierà su tutti i presenti un servizio medico-sanitario della Città del Vaticano.  Un’iniziativa che fa seguito al «Gran galà del cuore» del 2015 in cui l’intero incasso della serata, che vide ospiti del mondo dello spettacolo, venne devoluto all’ospedale pediatrico Bambino Gesù.

Massimiliano Menichetti – Città del Vaticano (VaticanNews)

11 Gennaio 2018 | 12:10
bisognosi (2), Papa (1111), regalo (4)
Condividere questo articolo!