Svizzera

Aperte le candidature per il Premio dei media cattolici 2019

La Conferenza dei Vescovi svizzeri ha annunciato, ieri 21 marzo, l’apertura del Premio dei media cattolici, ricordando come «i media, in tutte le loro forme, rivestono un’importanza cruciale per la missione della Chiesa».

Il premio, consistente in 5000 franchi, ha come scopo di manifestare l’interesse della Chiesa cattolica per i media e il loro contributo alla diffusione della speranza cristiana. Secondo il regolamento, il premio può essere attribuito a delle persone o a istituzioni, per un loro impegno puntuale o di lunga durata a favore del messaggio cristiano. Può trattarsi di un contributo giornalistico tv, radio, cartaceo o web. Non deve però trattarsi di un lavoro scientifico, teologico o di propaganda. Il lavoro deve essere stato reso pubblico tra Pasqua 2018 e Pasqua 2019. Deve anche avere un legame con la Svizzera (autore svizzero, luogo di realizzazione in Svizzera, tematica afferente la Svizzera, etc.).

I candidati saranno presi in esame da una giuria designata dalla Commisione per la comunicazione e le relazioni pubbliche della Conferenza dei Vescvoi svizzeri. La giuria è composta da sei persone provenienti dalle differenti regioni linguistiche svizzere; tra loro, oltre che dei membri della CVS, vi sono dei professionisti della comunicazione.

Il termine ultimo per l’invio è il 12 luglio 2019. Le candidature devono essere indirizzate alla Conferenza dei Vescovi svizzeri, Commissione per la comunicazione e le realzioni pubbliche, Segretariato, Casella postale 278, CH-1701 Fribourg oppure inoltrate a medien@bischoefe.ch.

cath.ch/red

22 Marzo 2019 | 16:47
Condividere questo articolo!