Ticino

Acli Ticino: Luca Rappazzo è il nuovo Presidente

Le Acli del Canton Ticino hanno un nuovo Presidente cantonale: è Luca Rappazzo, 35 anni, eletto nel corso del 14° Congresso che si è svolto a Breganzona lo scorso sabato 26 settembre. Rappazzo succede ad Antonio Cartolano, che era stato responsabile dell’associazione per due mandati a partire dal 2012.

Il Congresso, dal titolo «Viviamo il presente. Costruiamo il domani», ha rappresentato un momento di riflessione importante per le Acli Ticino. Quarantacinque i delegati aventi diritto di voto, presenti nel rispetto di tutte le norme sanitarie in rappresentanza dei 1200 tesserati iscritti ai sei circoli territoriali: Bellinzona, Bodio, Cadenazzo, Faido, Locarno e Lugano.

Molti i temi toccati nel corso del dibattito, che si è svolto durante la mattinata di lavori. «Si è parlato naturalmente della pandemia», sintetizza il neo Presidente Rappazzo, «con le sue conseguenze in particolare negli ambiti del lavoro e dell’economia». Un contesto che pone nuove sfide al movimento: «Bisognerà offrire risposte alle persone che si troveranno in difficoltà», ragiona ancora Rappazzo. «L’emergenza Covid ha creato isolamento, per questo sarà importante anche trovare nuove modalità di aggregazione compatibili con le misure di sicurezza per far sì che le persone possano tornare a riunirsi, e a guardare al futuro con speranza».

Un contributo importante è arrivato dagli interventi degli ospiti istituzionali, tra cui il il consigliere di Stato Raffaele De Rosa, il sindaco di Lugano Marco Borradori, il console generale d’Italia a Lugano Mauro Massoni e il Presidente Acli Svizzera Giuseppe Rauseo. Monsignor Valerio Lazzeri, vescovo di Lugano, ha indirizzato il suo saluto all’assemblea richiamando la sua recente Lettera pastorale, e invitando le Acli ticinesi a diventare «laboratorio di speranza» nel mondo sociale e civile. Significativo anche l’intervento di Daria Lepori di Sacrificio Quaresimale sul tema dell’iniziativa popolare per le multinazionali responsabili, un argomento che vedrà le Acli Ticino impegnate attivamente a favore dell’approvazione della proposta.

Sul prossimo numero di Catholica, in uscita il prossimo sabato 3 ottobre, sarà disponibile un’intervista al Presidente Rappazzo.

28 Settembre 2020 | 18:16
Condividere questo articolo!