Blog

Ringrazia


 

Ci sono delle frasi che hanno una forza straordinaria. Sono come dei pilastri sui quali poggiare la nostra vita senza vacillare. Sono i motti, le frasi dei santi, dei versetti del vangelo o della Bibbia. Alcune di queste frasi le ho stampate nella mente e nel cuore e non le dimentico mai. Altre riaffiorano improvvise, suggerite dalle circostanze. Insomma sono concetti, immagini, valori, ideali che danno gusto e bellezza alla vita. Ecco la frase che vorrei proporti per questo fine agosto: “Un dono non ci appartiene finché non abbiamo detto grazie”. Un grazie sincero, aperto, detto col cuore. Inizia la tua giornata dicendo grazie al Signore perché te l’ha donata. Guardati intorno e renditi conto di quanti doni ti vengono fatti costantemente e dì grazie.

Ringrazia dunque per la vita, per il cielo, le montagne, il mare, la bellezza di un tramonto o del sorriso di un amico. Di ogni cosa diciamo grazie a Dio che non ci fa mai mancare il necessario di cui abbiamo bisogno, ma ci dona tutto in abbondanza. Se inizi la giornata col desiderio di ringraziare, ti accorgerai di quante opportunità ti capitano per farlo. La parola grazie, pronunciata non per pura formalità, ma con vera riconoscenza, può far crescere i rapporti tra le persone verso la serenità e l’armonia.

In questo momento in cui sto scrivendo penso a chi leggerà questo breve testo. Grazie, dunque, a chiunque tu sia o lettore. È bello per me sapere che c’è qualcuno che si lascia coinvolgere dagli imperativi che propongo. Cerchiamo insieme di realizzarli nella nostra vita, ci aiuteranno a progredire nel cammino di ricerca della felicità. Sto pensando anche a tutto ciò di cui devo dire grazie a Dio e agli altri. Prova anche tu a fare questo esercizio.

Concludo riportando l’ultima frase della splendida canzone “Gracias a la vida” della cantante cilena Violeta Parra secondo la traduzione italiana di Gabriella Ferri.

“Grazie alla vita che mi ha dato tanto, mi ha dato il sorriso, mi ha dato il pianto,
così io distinguo la buona o brutta sorte, così le sensazioni che fanno
Il mio canto. Grazie alla vita che mi ha dato tanto”

Don Marco Dania

Don Marco Dania, è parroco nella chiesa di san Nicolao della Flüe a Lugano Besso. Nato nel 1956, cresciuto nello scautismo dove ha rivestito il ruolo di capo di diverse unità ed ha scoperto la propria vocazione, è prete dal 1997. Ha conseguito il dottorato in teologia, presso l’Università del Laterano a Roma con una tesi sulla danza sacra. Ha insegnato educazione fisica e sport dal 1978 al 2011. Con diverse generazioni di giovani ha partecipato a 7 GMG, l’ultima delle quali a Cracovia.

autore
ultime pubblicazioni