Elisa Devrel

Le 4 candele dell’Avvento

di Elisa Devrel
Ma perché quattro? Ma perché sono le settimane che ci separano dal Natale! Certo, ma anche perché:
In una stanza silenziosa c’erano quattro candele accese. La prima si lamentava:
«Io sono la pace. Ma gli uomini preferiscono la guerra: non mi resta che lasciarmi spegnere». E così accadde.
La seconda disse: «Io sono la fede. Ma gli uomini preferiscono le favole: non mi resta che lasciarmi spegnere». E così accadde.
La terza candela confessò: «Io sono l’amore. Ma gli uomini sono cattivi e incapaci di amore: non mi resta che lasciarmi spegnere».
All’improvviso nella stanza giunse un bambino che piangendo disse: «Ho paura del buio».
Allora la quarta candela disse:
«Non piangere. Io resterò accesa e ti permetterò di riaccendere con la mia luce le altre candele: io sono la speranza».

E con questo breve racconto, vi auguro di tenere accesa, soprattutto in questo periodo, la speranza e vi auguro un sereno e buon Natale!

15 Dicembre 2015 | 07:00
Condividere questo articolo!