Internazionale

Vescovi argentini: dolore per legge su aborto che dimentica gli innocenti

Messaggio della Conferenza episcopale argentina (Cea) dopo l’approvazione da parte della Camera dei Deputati, avvenuta ieri, della legge sulla depenalizzazione dell’interruzione volontaria della gravidanza. Nel comunicato, firmato dalla Commissione esecutiva della Cea e dalla Commissione per i laici e la famiglia dell’episcopato, i vescovi sostengono «la necessità di un dialogo sereno e di una riflessione nel dibattito parlamentare che prosegue» e hanno avvertito che «vivere il dibattito come una battaglia ideologica ci allontana della vita delle persone concrete. Se cerchiamo di imporre la nostra idea o interesse e mettere a tacere altre voci, si continua a riprodurre violenza nel tessuto della nostra società».

La legge genera un altro trauma alle donne

Purtroppo, affermano i vescovi, «si continua a non avere risposte per le donne che devono portare avanti una gravidanza non attesa, che sono esposte alla povertà, alla marginalità sociale e alla violenza di genere». Con la legge approvata ieri, «si genera solamente un altro trauma, l’aborto. Continuiamo ad arrivare in ritardo».

Continua a leggere su VaticanNews.

15 Giugno 2018 | 17:20
aborto (26), Argentina (21), dirittoallavita (2), vescovi (130)
Condividere questo articolo!