Giornate editoria cattolica

L’»inizio di un nuovo cammino insieme». Questa la speranza del Prefetto del Dicastero per la Comunicazione, Paolo Ruffini, aprendo oggi a Roma le Giornate internazionali dell’editoria cattolica, fino al 29 giugno al Centro Congressi Auditorium Aurelia. Proponendo una riflessione sulle sfide poste dall’ambiente digitale, di fronte a una sessantina di rappresentanti del comparto cattolico provenienti da tutto il mondo, il Prefetto non ha negato come si viva in «un tempo di crisi», «crisi ecologica», «crisi umanitarie» e, ha osservato, dell’editoria. «Ma forse mai come oggi – ha detto – avvertiamo quanto grande sia il bisogno di restituire un senso al tempo, una unità alla diversità dei mezzi». D’altro canto «le crisi sono segno che non siamo fermi, immobili» e la via per uscirne è «rafforzare il nostro essere una rete».

27 Giugno 2019 | 06:32
Condividere questo articolo!