Ticino

Mese missionario straordinario in Ticino: un evento per riscoprire il Battesimo

Una liturgia che

«Battezzati e inviati. Alla riscoperta del nostro battesimo», è il titolo che ispira il momento di preghiera che i fedeli ticinesi potranno vivere già a partire da questa sera e poi per tutto il week-end, nelle tre date che Missio propone alla Svizzera italiana per continuare a vivere e approfondire il Mese missionario straordinario: a Riva San Vitale questa sera (ore 20), a Biasca domani, 12 ottobre (ore 17.30) e a Muralto domani, domenica 13 ottobre (ore 16). Su catt.ch, pubblicheremo la fotogallery dei tre eventi.

La liturgia, con la proclamazione della Parola di Dio, il rito della luce e dell’acqua, il rinnovo delle promesse battesimali e alcune testimonianze – a Muralto quella del missionario ticinese in Venezuela don Angelo Treccani – intende accompagnare i fedeli nella riscoperta della grazia battesimale e del senso di responsabilità che ne scaturisce.

«Un tempo dunque – si legge nell’introduzione a una delle tre liturgie – che vorremmo non si concludesse con questa serata, ma che continuasse nelle nostre realtà, nel nostro quotidiano, laddove il Signore ci invia come battezzati».

Il pensiero va anche al Sinodo in corso: «Il Sinodo per l’Amazzonia, che riunisce Vescovi e laici da tutto il mondo, ci ricorda che la nostra vita può essere feconda solo nel rispetto della nostra madre terra, nella difesa della «casa comune» e nell’accoglienza della vocazione e del carisma di ciascuno, che fa risplendere la Chiesa con i tratti della ministerialità, della sinodalità e della fraternità».

La celebrazione di questa sera al battistero di Riva San Vitale sarà però segnata da un ulteriore gesto: il vescovo di Lugano, mons. Valerio Lazzeri, affiderà ai coniugi Maria Laura e Sebastiano Pron il mandato per operare nella chiesa di Anse-à-Veau-Miragoâne, ad Haiti per il progetto della diocesi di Lugano, coordinato dalla Conferenza missionaria della Svizzera italiana. Consegnerà loro delle croci quali portatrici di grazia nell’annunciare il Vangelo della speranza. I coniugi raggiungeranno sul posto Francisco Fabres, che assieme a Nicola Di Feo e a Nicole Agustoni (già rientrati), ha iniziato il progetto nel 2017. Sebastiano, che è insegnante, continuerà il lavoro per migliorare la qualità dell’insegnamento nelle scuole parrocchiali, mentre Maria Laura, che è medico di formazione, collaborerà con le strutture sanitarie presenti. Qui vi riproponiamo la loro intervista.

Gli appuntamenti con il Mese missionario straordinario in Ticino proseguiranno con la Veglia missionaria del 25 ottobre, alle 20, in ben cinque vicariati: Mendrisio (chiesa dei Ss. Cosmia e Damiano); Breganzona (chiesa della Trasfirgurazione del Signore) per il Luganese e il Malcantone; Arbedo (chiesa dell’Assunta); Biasca (chiesa di S. Carlo); Gordola (chiesa di S. Antonio Abate). Durante la veglia, si ascolterà la voce di mons. Lazzeri e ci sarà un’altra testimonianza dei coniugi Pron.

Da ultimo, seguirà il 16 novembre alle 14.30 presso il Centro pastorale S. Giuseppe il primo incontro di una formazione specificamente missionaria, pensata per giovani e famiglie.

Per informazioni: segreteria@cmsi.ws; chiara.gerosa@missio.ch; www.missio.ch.

11 Ottobre 2019 | 16:34
Condividere questo articolo!