Ticino

Il Forum svizzero per il dialogo interreligioso e interculturale esprime il suo sostegno all'imam Jelassi

Il Forum svizzero per il dialogo interreligioso e interculturale si è espresso sulla vicenda riguardante Samir Radouan Jelassi, imam della moschea di Viganello. Riportiamo qui sotto la dichiarazione pubblicata sul loro sito:

«Il Forum svizzero per il dialogo interreligioso e interculturale, viste le accuse rivolte al nostro socio (e socio fondatore), Samir Radouan Jelassi, gli esprime il proprio sostegno e desidera sottolineare quanto segue. Nella collaborazione decennale assieme, l’imam Jelassi si è distinto per il grande impegno nel dialogo, mostrandosi una persona aperta, che promuove attivamente una maggior conoscenza ed integrazione nella società. Oltre ad essere attivo in prima persona, ha sempre coinvolto la sua famiglia e la sua comunità in attività del Forum, volte ad aprire il dialogo sia a livello interpersonale ed a livello di gruppo nella società. Ha sempre manifestato la sua opposizione alla strumentalizzazione della religione, al fanatismo ed all’estremismo. Ha discusso ripetutamente con il Forum della necessità di raggiungere giovani, di integrarli nella società in cui viviamo assieme, per evitare ogni forma di radicalizzazione. Il Forum augura all’imam Jelassi che questa vertenza sia presto risolta, e che venga riconosciuto il suo impegno attivo verso integrazione e convivenza pacifica di tutti. Il Forum svizzero per il dialogo interreligioso e interculturale, preoccupato che ancora una volta la convivenza è lacerata da processi sommari sulle minoranze di gruppi etnici, sociali o religiosi, auspica che tutte le componenti della nostra società superino i pregiudizi che sono all’origine di tutti i discorsi razzisti.»

Una delle cene interreligiose promosse dal Forum svizzero per il dialogo interreligioso e interculturale
6 Novembre 2019 | 11:30
Condividere questo articolo!