Ticino

Ticino, sale a 50 il numero massimo di fedeli a Messa

Da lunedì 1° marzo, il numero di fedeli che possono partecipare alle Sante Messe nel Canton Ticino passa a cinquanta. Lo ha comunicato la Curia della Diocesi di Lugano, in seguito alle recenti disposizioni delle autorità competenti. Fino a domenica 28 febbraio, il numero massimo di partecipanti alle celebrazioni eucaristiche era di 30 fedeli.

Si legge in particolare sul sito della Diocesi:

«Sulla base delle nuove decisioni annunciate dal Consiglio di Stato e sentita l’Autorità cantonale, a partire da lunedì 1° marzo 2021, il limite di partecipanti alle Celebrazioni liturgiche viene innalzato sino a un massimo di 50 persone, premesso il mantenimento del distanziamento tra le persone (o i nuclei famigliari) di almeno 1,5 m.

Si ricorda che nel computo del numero massimo non vanno conteggiati coloro che vi partecipano nel quadro della loro attività professionale e che collaborano allo svolgimento della celebrazione (celebranti e concelebranti, accoliti, lettori, cantori, sacrestani, organisti, ministranti, chierichetti, ecc.).

Inoltre, rimane in vigore l’obbligo della mascherina facciale che copra naso e bocca e ogni misura di protezione indicata nel Piano di protezione diocesano, in particolare, il distanziamento tra le persone (1,5 m).

Sono riservati, ovviamente, eventuali inasprimenti o allentamenti decisi dalla competente autorità a dipendenza dell’evoluzione della pandemia».

La celebrazione di questa mattina nella chiesa di Sant'Antonio a Lugano.
1 Marzo 2021 | 12:25
Condividere questo articolo!