Ticino

Sacro Cuore di Lugano: al tempo del coronavirus i centri di ascolto si fanno via Skype

Un centro di ascolto via Skype, è questa iniziativa di don Italo Molinaro per far vivere ai suoi fedeli un percorso di Quaresima in questo momento straordinario. È lui stesso a raccontarci come è nata l’idea e come è possibile partecipare.

«Chissà che questo tempo di prova non ci ammorbidisca un po’ e ci faccia vedere l’altro con occhi diversi?!!? Io in primis». – Così mi ha scritto una persona che lunedì 9 marzo ha partecipato via Skype a un momento biblico di dialogo e di meditazione. La pandemia ha bloccato gli incontri pubblici anche alla nostra parrocchia del Sacro Cuore di Lugano e quindi non è più possibile trovarci fisicamente i per nostri tradizionali «Centri di ascolto della Parola di Dio», nei tempi forti (Quaresima, Avvento). Abbiamo provato allora a invitare le persone a partecipare via Skype e una manciata di interessati ha accolto la proposta. I collegamenti non sono purtroppo tutti buoni: alcuni si capiscono, altri occorre drizzare bene gli orecchi, ma alla fine ci siamo intesi. Dal punto di vista pratico è semplice: bisogna solo essere su Skype e segnalarmi l’interesse (messaggio a 079.240.06.40). Poi occorre un moderatore dell’incontro che dà la parola all’uno o all’altro che la chiede. Il punto di partenza è la scheda inviata in precedenza, con il testo biblico e alcune spiegazioni.

Stare a distanza per parlarsi, con modalità ancora primitive, non è semplice ma mi accorgo che in questi momenti le persone apprezzano anzitutto i contenuti e sorvolano sulla forma. Quindi si replica questo lunedì 23 marzo alle 20.30. Se ci fossero molte alte richieste sono naturalmente disposto a proporre due edizioni. Vedremo.

Intanto vi segnalo che questo venerdì 20 marzo alle 20, proponiamo in video una semplice Via Crucis attraverso la pagina Facebook della nostra Basilica del Sacro Cuore di Lugano.

La pagina Facebook della parrocchia del Sacro Cuore di Lugano.
20 Marzo 2020 | 15:49
Condividere questo articolo!