Africa

Mozambico: 25 anni fa la pace con la mediazione di Sant'Egidio

E’ stata definita la ›pace italiana’, quella che 25 anni fa pose fine al conflitto in Mozambico. Nel 1992, con la mediazione della Comunità di Sant’Egidio, il Paese africano usciva da decenni di conflitti: prima quello per arrivare all’indipendenza dal Portogallo,  poi la guerra civile che contrappose il governo marxista del Frelimo alla lotta armata della Renamo e che tra il 1981 e il 1994  provocò un milione di morti.

Il ottobre del 1992 nel cuore di Roma, a Trastevere, nella sede di Sant’Egidio, veniva firmato l’accordo che scriveva la parola fine a oltre due anni di mediazione. »Quel giorno fu un momento molto felice» ricorda Marco Impagliazzo, presidente di Sant’Egidio, che ripercorre la particolare formula adottata dai quattro mediatori (Andrea Riccardi fondatore della Comunità; Matteo Zuppi, oggi arcivescovo di Bologna; Mario Raffaelli, del governo italiano e il vescovo mozambicano di Beira, mons. Jaime Goncalves) che «riuscirono a coinvolgere altri attori come mediatori, grandi Paesi europei e qualche Paese africano, perché contribuissero ad una soluzione». Ciò che vinse, prosegue Impagliazzo, «fu la riservatezza e l’informalità di quegli incontri tra guerriglieri e rappresentanti del governo».

Francesca Sabatinelli – News.va

5 Ottobre 2017 | 12:10
mozambico (6) , pace (193)
Condividere questo articolo!
En relation