Svizzera

Friborgo, l'ex parroco della cattedrale lascia tutti gli incarichi dopo le accuse di abusi

Raphaël Zbinden – cath.ch

Padre Paul Frochaux, 68 anni, ex parroco della cattedrale di Friborgo, si è dimesso da tutti gli incarichi ecclesiali. Lo ha comunicato Laure-Christine Grandjean, addetto stampa della diocesi di Losanna, Ginevra e Friborgo. Padre Frochaux era stato sospeso dal ministero a febbraio 2020, dopo che erano emerse alcune accuse di molestie e abusi sessuali nei suoi confronti. Alla fine di giugno 2020 ha inviato la richiesta di dimissioni: il vescovo diocesano, monsignor Charles Morerod, le ha accettate.

Il caso è scoppiato alla fine di dicembre 2019 dopo le dichiarazioni rilasciate da padre Nicodème Mekongo, sacerdote del cantone di Neuchâtel, al quotidiano tedesco Tages Anzeiger. Padre Frochaux veniva accusato di aver creato un’atmosfera «omoerotica» nella parrocchia di Vevey, dove lui e padre Mekongo risiedevano prima che lo stesso Frochaux fosse nominato parroco della cattedrale di Friborgo nel 2012. Padre Mekongo menzionava anche i presunti rapporti sessuali tra padre Frochaux e un giovane.

Quando uscì l’articolo, il parroco della cattedrale negò ogni cosa. Ma all’inizio di febbraio 2020 sono state precisate le accuse riguardo all’abuso sessuale nei confronti di un giovane: si sarebbe verificato nel 1998, in uno chalet a Torgon (VS), quando la vittima aveva 17 anni. Di fronte a queste nuove rivelazioni, il vescovo Morerod aveva sospeso immediatamente padre Frochaux.

LEGGI L’ARTICOLO COMPLETO IN FRANCESE

© Maurice Page
29 Giugno 2020 | 14:00
abusi (166), dimissioni (4), friborgo (14), frochaux (3)
Condividere questo articolo!