Ticino

Dispersi o convinti? Il Vescovo di Lugano interroga i giovani

Dispersi o convinti? Ecco la domanda che ci accompagnerà fino al prossimo mese di giugno per gli incontri del Vescovo Valerio con i giovani. La risposta potrebbe essere diretta. Chi dice «dispersi», chi dice «convinti», ma come mai? Stiamo parlando logicamente di una fede vissuta, di una fede che fa parte di noi. Non è semplice vivere la fede cristiana. Pressioni dall’esterno, e ogni tanto anche dall’interno. Pensiamo alla pressione sul laicismo da parte della società contemporanea, oppure le diverse «correnti» che troviamo all’interno della nostra chiesa, chi per una cosa o chi per un’altra idea si avvicina o si allontana. A questo primo incontro ci siamo immersi nella città di Corinto, alla quale San Paolo scrive una prima lettera. Guardando i tre capitoli iniziali della prima lettera ai Corinti, il vescovo Valerio ha sottolineato la paternità dell’apostolo delle genti verso questa nuova comunità nascente. Una comunità che su tanti aspetti la possiamo paragonare a quello che vivono tanti cristiani di oggi, nella nostra società. Non è semplice riassumere l’ora di incontro o il momento di condivisione che è seguito prima del pranzo. È per questo che da quest’anno abbiamo deciso di riprendere la pubblicazioni delle registrazioni (audio) di questi incontri. Nel gergo contemporaneo potremmo dire «un postcast» pastorale, ma che in realtà, se ci pensiamo, non si discosta troppo dalle lettere che mandava Paolo alle prime comunità: cambiano i tempi, cambiano le situazioni, ma il richiamo verso Dio rimane fissando lo sguardo a Gesù. E solo guardando a Cristo, possiamo rispondere alla domanda «dispersi o convinti»? 


Per seguire la PG e per ascoltare la catechesi del Vescovo Valerio, clicca su www.pastoralegiovanile.ch. Le registrazioni saranno pubblicate entro pochi giorni dopo la catechesi. 

don Carlo Vassalli

18 Novembre 2019 | 14:12
catechesi (24), giovani (511), sabato mattina (1), vescovo (63)
Condividere questo articolo!